Home Spettacolo

Sinfonici a Milano, ecco i Baustelle (foto)

CONDIVIDI

I Baustelle hanno un potere particolare, in qualche modo speciale: o li ami o li odi. Testi ricercati, sofisticati accompagnano melodie ed armonie ben costruite, spesso lontane nel tempo. A Milano Bianconi e soci si presentano accompagnati dall’Ensemble Simphony Orchestra, diretta dal maestro Enrico Gabrielli. Sul palco vi sono anche Rachele Bastreghi alla voce e al pianoforte a mezza coda, Claudio Brasini alle chitarre, Ettore Bianconi ai synth e alle tastiere, Diego Palazzo al piano, chitarre e synth, Alessandro Maiorino al basso elettrico, Sebastiano De Gennaro alla marimba, vibrafono e percussioni e Paolo Inserra alla batteria.

Il Teatro Arcimboldi risponde con un sold out già annunciato alla vigilia. Un pubblico giovane ascolta in religioso silenzio gli splendidi arrangiamenti proposti. Il concerto si divide in due parti: la prima decisamente più ipnotica, quasi psicotica, la seconda più grintosa e in alcuni frangenti rock. E’ l’ultimo album, Fantasma, ad occupare la maggior parte della scaletta proposta ma non mancano anche alcuni successi più vecchi. Tra questi spiccano canzoni quali Il corvo Joe, Charlie fa surf, Alfredo con arrangiamenti che le rendono vere novità. Splendida la chiusura su Andarsene così.

Pubblico in piedi a fine concerto per tributare il meritatissimo applauso ai Baustelle, ai musicisti e all’orchestra. Chapeau ai Baustelle, veri e moderni sinfonici a Milano.

Fotografie di Pier Luigi Balzarini