Influenza, i “rimedi della nonna” per combatterla

Come curare l’influenza? Per chi non ama l’idea di imbottirsi di medicinali, ecco qui una serie di consigli, i famosi “rimedi della nonna”, che in maniera naturale permettono di guarire presto dall’influenza, tenendo lontani effetti collaterali ed ulteriori danni alla nostra salute… Il classico dei classici è il vino cotto, con l’aggiunta di un pizzico di zucchero ed uno di cannella; per i bambini, al posto del vino, è possibile utilizzare il latte o l’acqua e sostituire poi lo zucchero con il miele. Ottimo rimedio è anche bere un bicchiere di latte bollente con due dita di cognac e due cucchiai di miele prima di andare a letto. In entrambi i casi l’obiettivo è favorire la sudorazione e la dispersione del calore, mentre il miele ha proprietà energiche ed antinfettive.

Contro il mal di gola, si consiglia di fare gargarismi con succo di due limoni diluiti in mezzo bicchiere d’acqua e sale, mentre in caso di gola infiammata sono indicati i gargarismi con un infuso di acqua bollente e foglie di basilico fresco. Contro il mal di testa gli antichi erano soliti tagliare delle fette di patata e fermarle sulla fronte con un foulard. In caso di congestione nasale, tra i disturbi più fastidiosi, si consigliano i suffumigi, inspirando il vapore di acqua bollente mista ad eucalipto, salvia o fiori di camomilla. Altro modo per ridurre la congestione nasale è tagliare una cipolla e respirarne l’odore per qualche minuto, fino ad ottenere un sollievo immediato.
photo credit: sarihuella via photopin cc