Un condominio di lusso al posto di un pezzo del Muro di Berlino

Un condominio di lusso sostituirà un pezzo di storia europea. E’ stata demolita una parte del muro di Berlino.

E’ vero che le grandi realtà europee si rinnovano; rinomati architetti sono in fila per dare un’impronta di modernità e di progresso nelle città. Non si può, per questo. letteralmente distruggere un pezzo della storia della  Germania e della storia di tutti noi.

Ricordiamo che dopo la riunificazione delle due Germanie (Est ed Ovest) del 1989 il muro che divideva Berlino era stato sino ad oggi preservato come un monumento dalla portata internazionale.

La East Side gallery, lunga 1,3 metri, è la parte più lunga ed integra ad oggi del Muro con i suoi 105 graffitti che attirano un gran numero di visitatori ogni anno.

L’amministratore del quartiere Friedrichshain-Kreuzberg, Franz Schulz ha confermato l’abbattimento che dovrà realizzarsi per permettere la costruzione di un condominio di lusso, il quale dovrà essere costruito lungo il fiume. E le contestazioni non si sono fatte attendere. In circa 300 hanno bloccato i lavori di perforazione e gli operai incaricati hanno potuto demolire solo 1,5 metri dei 20 previsti.