Michelle Obama risponde alle critiche per la sua partecipazione agli Oscar

La vera sorpresa della cerimonia di premiazione degli Oscar 2013 è stata, senza alcun dubbio, la partecipazione della first lady Michelle Obama che ha annunciato il riconoscimento più atteso dell’evento: il vincitore della categoria Miglior Film.
L’apparizione televisiva non è stata, però, accolta in modo unanime dai giornlisti e dai critici.
La moglie del presidente degli Stati Uniti ha spiegato, durante un appuntamento di promozione della sua campagna contro l’obesità infantile Let’s Move, che non ha dato molto peso alle parole che le sono state rivolte.
Michelle ha spiegato che bisogna inserire le critiche in un contesto e una prospettiva ben specifici: “E’ semplicemente la natura della vita. Viviamo in un’epoca in cui ci sono bloggers e utenti di twitter e news ventiquattro ore al giorno e tutti hanno una propria voce“, ha dichiarato a Entertainment Today.

Michelle Obama ha quindi raccontato che considerando questa situazione risulta più che naturale che qualcuno non sia d’accordo con quello che si fa e le decisioni prese.
La first lady ha proseguito spiegando che qualsiasi attacco fatto nei suoi confronti non lo considera diretto a lei come persona, ma solo un elemento che può accadere a chiunque goda di una particolare visibilità. “Non è veramente su di me. Io sono semplicemente di fronte all’opinione pubblica e tutti quelli che si trovano in una posizione simile sono un possibile oggetto della conversazione, delle opinioni altrui e tutto il resto“, ha spiegato Michelle, per poi concludere “Non c’è nulla di nuovo in tutto questo“.