Stupra una donna e poi le lascia il numero di telefono: 23enne in manette

Forse per l’americano Rafael Chavez quello che aveva appena vissuto era stato un appuntamento – uno strano, storto, obliquo appuntamento. In realtà, quello che si era consumato era uno stupro, perpetrato con violenza da lui ai danni di una donna. Questi i fatti, riportati dal Phoenix New Times. Lo scorso 14 gennaio Chavez, 23enne di Phoenix, in preda a uno stato confusionale causato dal consumo misto di alcool, marijuana e cocaina, mentre guidava la sua auto aveva avvicinato all’una e mezza di notte una donna sconosciuta. L’aveva quindi invitata a salire in auto per darle un passaggio, ma la donna si era rifiutata. A questo punto Chavez l’aveva caricata di forza sulla sua Honda Civic, chiedendole di praticargli del sesso orale. Poi, in seguito al suo ennesimo rifiuto, si era messo sopra di lei e l’aveva stuprata.

Fin qui, una storia purtroppo lineare. Ciò che rende il protagonista di questa triste storia ancora più idiota di quanto non fosse già, tuttavia, è quanto accaduto in seguito. Dopo aver riportato la ragazza dove l’aveva trovata, Chavez le ha infatti lasciato il suo numero di telefono. Incredula, la donna ha subito chiamato la polizia, che ha confermato l’appartenenza del numero all’uomo appena macchiatosi di un reato così turpe. Pochi giorni dopo il fatto, il colpevole è stato individuato e processato. Secondo le sue stesse ammissioni, quella stessa sera la sua ragazza l’aveva lasciato, e ciò starebbe alla base della serata di crimini e follie. Ora Chavez sta scontando la sua pena nella prigione di Maricopa County.

photo credit: splityarn via photopin cc