“Lo scandalo della banca romana”, trama e cast

Grande attesa per Beppe Fiorello e “Lo scandalo della banca romana”, la nuova miniserie in onda mercoledì 6 marzo, in prima serata, su Rai Uno. Mattia, interpretato da Beppe Fiorello, è un giovane giornalista arrivato a Roma dalla Sicilia intorno alla fine dell’Ottocento; assunto come cronista in un grande quotidiano della capitale, Mattia è animato da un forte idealismo ed è disposto a mantenere intatta la sua integrità morale, pur puntando all’apice del successo. Roma e il mondo di personaggi che lo abita affascina Mattia, che allo stesso tempo deve fare i conti con i pregiudizi sulle sue umili origini e con chi non crede nel suo talento. A Roma Mattia conosce Renata, giovane e sofisticata artista interpretata da Andrea Osvart, della quale il siciliano si innamora perdutamente…

Grazie al favore dell’editore, Mattia comincia a far parte di quel mondo dorato al quale aveva sempre voluto appartenere, ma nella corsa verso il successo egli perde l’idealismo e l’onestà morale che lo aveva condotto nella Capitale. A stretto contatto con questo nuovo mondo, Mattia si rende conto di un sistema corrotto e dai loschi affari, una fitta rete di illegalità che coinvolge politici, imprenditori, l’intera Banca Romana ed il giornale per il quale lavora. Mattia fa però la scelta giusta: di fronte alla crudeltà di tale sistema, che comporta la perdita del lavoro per migliaia di operai e il vero e proprio furto dei risparmi della gente comune, il giovane giornalista decide di denunciare il malaffare. Pubblicati sul giornale nomi e fatti, Mattia rimane inevitabilmente intrappolato nel celebre “scandalo della Banca Romana”, esploso nel nostro Paese nel lontano 1893…