Napolitano al Pdl: Rammaricato per manifestazione. Occorre maggiore responsabilità

La replica di Napolitano al Pdl – Il Presidente della Repubblica affida ad una nota diffusa oggi dal Quirinale, la sua risposta alla manifestazione di ieri del Pdl fuori la Procura di Milano.
Ieri, il segretario Angelino Alfano, infatti, aveva chiesto l’intervento del Capo dello Stato a causa “dell’emergenza democratica” derivata “dall’uso improprio della giustizia da parte della magistratura”. Il riferimento è ai processi in cui è imputato l’ex premier, Silvio Berlusconi, che tra l’altro, aveva chiesto ai suoi colleghi di partito, di non inscenare alcuna manifestazione.
Sono rammaricato per la manifestazione senza precedenti del Pdl all’interno del Palazzo di Giustizia di Milano, e la delegazione del Pdl è consapevole che io non posso interferire con il potere giudiziario“.
E ancora: “Da Alfano e i suoi, infatti, non c’è stata nessuna richiesta di interenti impropri, ma solo preoccupazioni di carattere politico-istituzionale per i recenti sviluppi delle vicende giudiziarie riguardanti il leader del loro partito e capo della loro coalizione”.
Infine Napolitano ricorda che “l’indipendenza della magistratura non può essere messa in discussione”, auspicando quindi un cambiamento “del clima”.

Matteo Oliviero