Motel Connection, a Catania è tempo di Rock Revolution

Nella location del Faro di Catania, ormai consolidata alcova etnea delle sonorità rock, si celebra stasera un’edizione speciale dell’ormai nota Rock Revolution: ospiti speciali della serata saranno infatti i Motel Connection, che fanno tappa nella west coast sicula per presentare il loro sesto album, ancora ammantato di mistero (si sa solo che uscirà ad aprile, niente nome ne tracklist per il momento).
Il trio, composto dal frontman Samuel Romano, voce dei Subsonica, Pierfunk, ex bassista degli stessi Subsonica, e Dj Pisti, sbarca finalmente nella città del vulcano: è da quando Libero Di Rienzo ispirava una generazione di fan (all’epoca tutti, o quasi, fra i banchi di scuola) nel film Santa Maradona, primo vero banco di prova dei tre (che ne composero la colonna sonora nella quasi interezza) che si attendeva questo momento.

Il trio torinese, che in dodici anni si è ritagliato un ruolo di primo piano nel panorama dell’electromusic italiana prima ed europea poi, a due anni da H.E.R.O.I.N. del 2001 è giunto alla sua sesta fatica (quota meno uno dal raggiungimento del mitologico Ercole, ndr.), della quale però, come non detto, i tre non hanno voluto anticipare nulla: una scelta comprensibile, per una band che è essenzialmente un progetto live e che trae la sua forza dall’interpretazione ‘sul momento’. Qualcosa però la sappiamo: sembra che il nuovo progetto rappresenti un ulteriore passo in avanti nel continuum di sperimentazione musicale del gruppo: dalle sonorità più marcatamente elettroniche e ‘sintetizzate’ ci si è mossi verso un fil rouge sonoro più strumentale, rock, e per certi versi punk (che non riecheggi l’impronta dei Subsonica, naturalmente collegati a questo progetto?). Vedremo cosa ci proporranno, ma i dubbi sulla qualità dell’esperienza sonora che attende i fan sembrano essere pochi davvero.

A degno coronamento della serata, al termine del live partirà il dj set declinato per i più svariati gusti: i resident Maurizio Di Stefano, Giorgio Di Mauro e Rosario Cristaldi faranno ballare i più stakanovisti per tutta la notte, spaziando da sonorità anni Ottanta alla new wave, passando per elettro e tecno rock. Ancora una volta, il gruppo Blow Rock assicura a tutti gli amanti del genere musicale un evento di assoluto rilievo, confermandosi come leader nell’organizzazione delle serate più ‘dure’ dell’area etnea nel ‘covo’ del Faro di via Tempio, epicentro etneo di ogni sonorità rockeggiante. Ce ne sarà per tutti gusti, pare.