“Quarto Grado” anticipazioni 15 marzo- Violenza sulle donne

Quarto Grado anticipazioni– La violenza contro le donne è l’argomento al centro del nuovo appuntamento con “Quarto Grado”, in onda in diretta dal centro Palatino di Roma, venerdì 15 marzo, alle ore 21.10. Nelle scorse puntate, diversi i casi di femminicidio, dietro i quali si celano molto spesso le azioni di chi circonda queste donne: non a caso, soltanto nel 2012, 46 sono state le donne uccise dai loro partners, mariti, fidanzati, amanti, che hanno fatto dell’amore violenze e spargimenti di sangue… Nel corso della puntata, Quarto Grado si occuperà poi nel processo per la morte di Sarah Scazzi: che dietro l’omicidio della quindicenne di Avetrana vi fosse un complotto di famiglia, come sostiene l’accusa? Quanto l’ossessione di Sabrina nei confronti di Ivano c’entra con l’assassinio della piccola Sarah?

A seguito della richiesta d’ergastolo per Renzo Dekleva, presunto assassino della moglie Lucia Manca, il settimanale a cura di Siria Magri tonerà sul caso della scomparsa della bancaria di Marcon, in provincia di Venezia. La donna è scomparsa il 7 luglio 2011 e i resti del suo corpo sono stati ritrovati mesi dopo, sotto un ponte del vicentino. Infine Salvo Sottile e Sabrina Scampini aggiorneranno i telespettatori sui casi di Roberta Ragusa e Daniela Sabotig. Secondo quanto riferito di recente da un testimone, la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 una donna sarebbe stata vista per strada in compagnia di Antonio Logli, al momento unico indagato per l’omicidio di Roberta Ragusa. Il testimone ha raccontato di aver assistito alla lite tra i due, al termine della quale Logli avrebbe trascinato la misteriosa donna dentro l’automobile. Che si trattasse di Roberta quella notte?