Probabili formazioni Varese-Novara: Neto dal 1′, riecco Ludi

Probabili formazioni Varese-Novara – Castori non cambia. Contro il Novara, nel posticipo della 32^ giornata di Serie B, sarà ancora Neto a guidare l’attacco del Varese: “Sta bene e può darci un ottimo contributo“, ha assicurato l’allenatore marchigiano, che si affiderà per la terza volta di fila al suo capitano per ritrovare un successo che manca da fine febbraio e rilanciare le proprie ambizioni in chiave play-off. Reduce dalla cinquina rifilata al Crotone, 7° risultato utile consecutivo, Aglietti si presenta all’Ossola col morale alle stelle: “Stiamo vivendo un buon momento“, ha confermato il tecnico del Novara, che questa sera proverà ad avvicinarsi ulteriormente al 6° posto. Fischio d’inizio alle ore 20.45, arbitro Maurizio Mariani di Aprilia. Diretta tv su Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Varese – Oltre a Corti, ancora squalificato, Castori deve rinunciare a Zecchin, appiedato dal Giudice Sportivo. Scontato il turno di stop, tornano a disposizione Pucino e Martinetti: vista l’indisponibilità di Lazaar, il numero 2 dovrebbe essere schierato nel ruolo di terzino destro, con lo spostamento di Struna dalla parte opposta. Damone e Filipe saranno confermati in mezzo al campo: Ferreira Pinto e Juan Antonio, quest’ultimo in vantaggio su Scapuzzi, andranno ad occupare le corsie esterne. Là davanti, accanto ad Ebagua, vedremo ancora Neto, con Martinetti pronto a subentrare a partita in corso. Oduamadi, convocato in Nazionale, non ci sarà. Ecco la probabile formazione (4-4-2): Bressan; Pucino, Troest, Rea, Struna; Ferreira Pinto, Filipe Gomes, Damonte, Juan Antonio; Ebagua, Neto Pereira. A disposizione: Bastianoni, Carrozzieri, Franco, Kone, Tripoli, Scapuzzi, Martinetti. All. Castori.

Novara – Oltre a Colombo, andato ko nel match di sabato, Aglietti deve fare a meno di Bardi e Seferovic, entrambi squalificati. In mezzo alla difesa, accanto a Lisuzzo, ci sarà spazio per il rientrante Ludi, con Perticone (in vantaggio su Ghiringhelli) dirottato sulla corsia di destra: a difendere la porta, naturalmente, sarà Kosicky. Il tecnico toscano sembra intenzionato ad avanzare Fernandes nel tridente d’attacco, spostando Gonzalez nell’insolito ruolo di punta centrale ed inserendo Marianini in mezzo al campo: in alternativa, uno tra Rubino e Lepiller sarebbe schierato al centro dell’attacco, con Gonzalez largo a destra e Fernandes confermato in mediana. Ecco la probabile formazione (4-3-3): Kosicky; Perticone, Lisuzzo, Ludi, Crescenzi; Marianini, Buzzegoli, Pesce; Fernandes, Gonzalez, Lazzari. A disposizione: Montipò, Alhassan, Ghiringhelli, Barusso, Faragò, Rubino, Lepiller. All. Aglietti.