Calciomercato Milan – I destini di Massimiliano Allegri e Davide Santon potrebbero incrociarsi la prossima estate. Non certo a Newcastle, dove il terzino della Nazionale – che però Prandelli non ha convocato per la doppia sfida contro Brasile e Malta – è sbarcato due estati fa dopo sei stagioni nell’Inter (e una brevissima parentesi a Cesena) e dove, a quanto pare, si trova benissimo. Se vorrà lavorare con il tecnico toscano, Santon dovrà obbligatoriamente fare la valigie e trasferirsi a Milanello. Sul futuro rossonero di Allegri, infatti, non esiste il benché minimo dubbio: “La sua panchina è saldata con la fiamma ossidrica“, ha assicurato Galliani a margine della cerimonia del “Premio Nazionale Letteratura del Calcio Antonio Ghirelli”.

Tifoso milanista – Come ha ricordato a suo tempo Berlusconi, ogni allenatore è indissolubilmente legato ai risultati che ottiene. Non va dimenticata, però, la linea seguita dal club di Via Turati ad inizio stagione, quando di risultati ne arrivavano pochini: “La panchina di Allegri era salda dopo aver fatto 7 punti in 8 giornate, figuriamoci ora“, ha spiegato Galliani. Come da contratto, il tecnico livornese resterà almeno per un’altra stagione, provando a tradurre in successi sul campo l’opera di ringiovanimento che il club sta portando avanti. E che, chissà, potrebbe riguardare anche Santon, 22 anni appena compiuti. Lui, il terzino di Portomaggiore, lascerebbe l’amata Inghilterra solo per la maglia rossonera: “Ho sentito dell’interessamento del Milan e mi fa un enorme piacere – ha ammesso il giocatore -. Al Newcastle sto da re, ma sono un tifoso milanista: per altre squadre non so, ma per il Milan penserei seriamente a rifare le valigie“.