Ancora problemi per il western Jane Got a Gun: Jude Law ha abbandonato il film

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Il film Jane Got a Gun non sembra essere stato baciato dalla fortuna. Dopo l’abbandono improvviso di Lynne Ramsey dietro la macchina da presa, anche l’attore Jude Law ha rinunciato al progetto e la produzione è alla ricerca di un possibile sostituto. Tra i nomi emersi per entrare nel cast ci sono quelli di Tobey Maguire, Jeff Bridges e Jake Gyllenhaal.
Il nuovo film western che vede protagonisti anche Natalie Portman e Joel Edgerton è stato affidato al regista di Warrior, Helmer Galvin.
Il lungometraggio vedrà il premio Oscar per Il cigno nero impegnata nel ruolo di una donna che chiede l’aiuto di un suo amore passato (ruolo affidato a Edgerton) per aiutarla quando suo marito viene inseguito e braccato dai banditi, guidati dal personaggio per cui era stato scelto Jude Law.

Poco prima della rinuncia di Jude Law, aveva suscitato scalpore la non apparizione di Lynne Ramsay sul set nel primo giorno previsto per le riprese. A Santa Fe, in New Mexico, tutto era pronto per iniziare a girare Jane Got a Gun. La regista era sembrata la scelta ideale per l’originale progetto western in rosa, la cui sceneggiatura è stata scritta da Brian Duffield.
Il produttore del film, Scott Steindorff ha dichiarato che la rinuncia last minute è stato “un atto irresponsabile“, aggiungendo “Ho investito milioni di dollari, siamo pronti a girare, abbiamo una grande sceneggiatura, un team e un cast fantastici. Sono sconvolto e deluso che qualcuno abbia fatto questo a 150 membri della troupe che hanno dedicato tempo, energia, impegno e lealtà a un progetto e hanno poi visto il regista non presentarsi”.
Secondo alcuni, invece, questa defezione dell’ultimo minuto sarebbe stata solamente una mossa pubblicitaria per far puntare i riflettori sul film.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!