Home Spettacolo

Fabio Treves ospite speciale dei RockFiles di Lifegate Radio (foto)

CONDIVIDI

E’ Fabio Treves l’ospite della puntata dei RockFiles di Lifegate con Ezio Guaitamacchi registrata ieri sera allo Shambala di Milano e che andrà in onda tra un paio di settimane. L’occasione è quella di ripercorrere la carriera del Puma di Lambrate toccando e passando per alcuni suoi e assoluti miti del blues, tra aneddoti singolari, interessanti e divertenti ed alcune canzoni proposte in acustico con l’ausilio di Alex Gariazzo, voce, chitarra, mandolino, ukulele (e qualsiasi strumento che abbia delle corde) della Treves Blues Band.

Il clima è decisamente informale e familiare; un pubblico caldo e attento composto anche da alcuni veri e storici amici del bluesman, segue con attenzione le risposte alle ficcanti e mai scontate domande dell’inesauribile Guaitamacchi. Treves ha coltivato la sua passione per il blues fin dagli anni ’60, quando quel sound definito poi il “padre del rock” era difficile da fruire e la scena era dominata da altri generi musicali. Nell’intervista emerge tutta la genuinità del Puma, tutta la sua umiltà e modestia. E’ una storia che si ripete: spesso i veri fuoriclasse sono quelli capaci anche di mantenere un basso profilo e questo succede sicuramente con il bluesman meneghino.

Parole, canzoni e anche fotografia; Fabio Treves è prima e oltre che musicista anche un fotografo e questa sua passione gli ha permesso di assistere in posizione privilegiata ai concerti di alcuni veri miti come, tra gli altri, Jimi Hendrix. Una serata davvero leggera, intima e divertente; due ore bruciate in modo rapidissimo, tra parole, racconti e soprattutto lo splendido suono dell’armonica del Puma. Come Treves recita abitualmente, Blues alle masse!

Fotografie di Pier Luigi Balzarini