J.J. Abrams parla del suo Superman: Flyby

Dopo aver ridato nuovo splendore alla saga di Star Trek e aver ricevuto in eredità da George Lucas i futuri capitoli di Star Wars, J.J. Abrams ha rivelato che avrebbe potuto occuparsi anche di Superman.
Diversi anni fa, il regista, produttore e sceneggiatore aveva, infatti, proposto alla Warner Bros un progetto intitolato Superman: Flyby a cui è statopoi  preferito il poco brillante Superman Returns, arrivato nelle sale nel 2006 con la regia di Bryan Singer.
Abrams aveva ideato una trama del tutto originale che comprendeva una guerra civile sul pianeta Krypton, un nuovo cattivo chiamato Ty-Zor e un Lex Luthor dotato di superpoteri. Durante un’intervista rilasciata alla rivista Empire, il regista di Star Trek: Into Darkness ha spiegato che aveva provato a enfatizzare il percorso di Clark Kenbt verso la sua consapevolezza.

L’idea alla base di Superman: Flyby era quella di mostrare un Clark Kent che aveva scelto in maniera consapevole di dover finalmente prendere il controllo della propria forza e di essere quello che era sempre stato, invece che fingere di essere un uomo normale sempre alla ricerca di controllare e nascondere la propria velocità e le caratteristiche uniche da lui possedute. Secondo quanto ha potuto capire, la direzione presa dal nuovo reboot assomiglia molto al suo progetto: “sembra che sia parte dell’idea e non potrei essere più entusiasta all’idea di vedere quel film. Per me quella è sempre stata la strada da prendere“.