Parola di tifoso: Roma-Lazio 1-1, un pareggio ambivalente e la gioia di Totti

L'esultanza di TottiLa partita più attesa, quella vissuta con maggiore trepidazione, IL DERBY CAPITOLINO tra Roma e Lazio alla fine si è concluso con un pareggio sull’ 1-1, lasciando la tifoseria giallorossa non del tutto soddisfatta ma nemmeno troppo scontenta anche se con un solo punto che a poco serve ai fini della classifica. L’ultimo pareggio tra Roma e Lazio risale a ben 6 anni, dal 27 aprile 2007, partita che si concluse con il risultato di 0-0.
Ma in realtà questa sfida è iniziata molto prima delle 20:45 di ieri per i tofosi giallorossi e biancocelesti che, fuori dallo Stadio Olimpico e nei dintorni, hanno scatenato una vera e propria guerra seminando il panico. Lo scontro si è concluso con otto feriti, lievi, e quattro arrestati. Ma tutto questo, a cosa serve?
Tutt’altro clima si respirava invece all’interno dello Stadio Olimpico dove la Curva Sud ha regalato uno spettacolo giallorosso bellissimo e molto emozionante, non smettendo mai di sostenere e incoraggiare la squadra per tutta la durata del match.

PRIMO TEMPO
La Roma nel primo tempo ha subito cercato di dire la sua, dà il via ad un gran possesso palla e si spinge nella metà campo avversaria con Totti che prova subito ad affondare in area biancoceleste mettendo un cross sul secondo palo dove Lamela impatta con la palla ma in maniera troppo debole che non dà problemi a Marchetti. Poi è la Lazio a sfruttare un calcio d’angolo battuto male dalla Roma e riparte con Lulic che trova Hernanes sulla trequarti giallorossa dove aggancia il pallone, finta il tiro con il destro e fa partire un bolide con il mancino che si insacca alle spalle di Stekelenburg portando così la Lazio sull’1-0. La Lazio prende fiducia e continua ad attaccare e la Roma si spenge un po’ ma cerca di tenere duro, poi negli ultimi minuti del primo tempo, Totti fa partire un bel destro che impegna Marchetti, ma il primo tempo si conclude con la Lazio in vantaggio per 1-0.

SECONDO TEMPO
Nel secondo tempo la Roma sembra scendere in campo con maggior sicurezza e prova a riversarsi subito in attacco, ma è di nuovo la Lazio ad avere la chance più ghiotta. Marquinhos colpisce il pallone con un braccio al centro della propria area e l’arbitro non ha dubbi nel concedere il rigore. Dal dischetto va Hernanes, che spara fuori il pallone nel tentativo di piazzarlo sotto l’incrocio alla sinistra di Stekelenburg. Poi lo stesso Hernanes ferma Pjanic in maniera fallosa in area di rigore laziale e l’arbitro concede il rigore. Alla battuta va il Capitano Totti che butta dentro la palla e firma così il nono gol nei derby in campionato della sua carriera, raggiungendo Delvecchio e Da Costa (presenti prima del match sul terreno di gioco). Il Capitano dichiara che questo è “Il record più bello” . Poco dopo arriva ancora l’occasione per Totti di superarlo ancora questo record con una bella punizione potente e precisa, ma Marchetti è bravo a distendersi. Sulla ribattuta corta ci arriva Florenzi, che batte sicuro a rete, ma Marchetti è in stato di grazia dall’inizio della stagione e riesce a parare. Nel giro di pochi minuti, la Lazio resta anche in dieci per due ammonizioni rifilate a Biava e la Roma aumenta i ritmi. I biancocelesti reggono comunque abbastanza bene l’urto e i pericoli maggiori li subiscono da calcio piazzato con Totti. Il Capitano prima batte un calcio d’angolo che scavalca anche il portiere della Lazio e arriva sulla testa di Lamela che incredibilmente spara il pallone alto, e a due minuti dalla fine ingaggia un altro duello con Marchetti con una punizione dal limite dell’area che Marchetti blocca ancora una volta. Finisce quindi in parità il debry della Capitale.

Dopo la partita, Francesco Totti scrive tramite il suo blog: “Il nostro derby stasera è cominciato male, loro erano ben messi in campo e ci hanno messi in difficoltà giocando un ottimo primo tempo. Poi nella ripresa siamo tornati con un altro spirito e più vogliosi: dopo il calcio di rigore sbagliato di Hernanes la partita è cambiata e in alcuni momenti è stato bravissimo Marchetti con le sue parate.
Con il gol del pareggio ho raggiunto i giocatori che hanno segnato più reti nel derby ed è un record a cui tenevo tantissimo, il più bello della mia carriera. Certo avrei preferito non fare gol e prendere i tre punti per la squadra, ma questa partita contro la Lazio era almeno importante non perderla.
A Torino dovremo mostrare un altro volto, ci servono risultati per entrare in Europa League e soprattutto sarà fondamentale centrare la finale di Coppa Italia”
.

Prossima partita: Torino-Roma presso lo Stadio Olimpico di Torino il 14/04/2013 ore 15:00.
Con la Roma nel cuore, sempre e solo DAJE ROMA DAJEEEEEEE!!!!!!

http://www.facebook.com/pages/DAJE-ROMA-DAJE