Probabili formazioni Livorno-Novara: Duncan dal 1′, riecco Colombo

Probabili_formazioni_Livorno_NovaraProbabili formazioni Livorno-Novara – L’occasione è ghiotta, l’avversaria la meno indicata per provare a sfruttarla. Dopo aver visto il Verona farsi bloccare in casa dal Cittadella, il Livorno guarda al posticipo della 37^ giornata con grande trepidazione. In caso di successo, i ragazzi di Nicola consoliderebbero ulteriormente il 2° posto, portandosi a +4 sugli scaligeri: a 5 turni dal termine, sarebbe un’ipoteca molto seria sulla promozione diretta in A. Il nemico di questa sera, però, è il più in forma del momento. Dall’arrivo di Aglietti, il Novara ha iniziato una scalata incredibile verso la vetta della classifica, culminata in una serie, la più recente, di 6 vittorie di fila: raggiunta la 5^ piazza, i piemontesi vogliono arrampicarsi ancora più su. Fischio d’inizio alle 20.45, arbitro Massimiliano Irrati di Pistoia. Diretta tv su Sky Calcio 3 e Premium Calcio.

Livorno – La formazione di questa sera ricalcherà in gran parte quella che sabato ha fatto bottino pieno a Varese. Senza Gentsoglou, appiedato dal Giudice Sportivo, Nicola rilancerà Duncan accanto a Luci in mezzo al campo: sulla corsia di destra sarà confermato Schiattarella, dalla parte opposta Lambrughi si candida per soffiare il posto a Gemiti. Per il resto non dovrebbero esserci novità. Tra i pali ci sarà ancora Mazzoni, nel reparto arretrato Decarli sarà preferito a Ceccherini: Paulinho e Dionisi saranno le punte, Belingheri avrà il compito di supportarli. Ecco la probabile formazione (3-4-1-2): Mazzoni; Bernardini, Emerson, Decarli; Schiattarella, Luci, Duncan, Lambrughi; Belingheri; Paulinho, Dionisi. A disposizione: Fiorillo, Ceccherini, Salviato, Gemiti, Bigazzi, Cellerino, Dell’Agnello. All. Nicola.

Novara – Anche Aglietti non farà grandi cambiamenti rispetto all’undici mandato in campo nell’ultima gara, vinta al Piola contro il Vicenza. Una novità importante potrebbe essere legata al rientro dal 1′ di Colombo: dopo la panchina di sabato, l’ex difensore della Reggina potrebbe prendere il posto di Bastrini sull’out di destra. Anche Marianini scalpita per ritrovare una maglia da titolare in mezzo al campo: se il tecnico deciderà di accontentarlo, sarà Fernandes a restare fuori. Confermatissimo il tridente offensivo: Seferovic si muoverà al centro dell’attacco, Gonzalez e Lazzari gli daranno una mano. Ecco la probabile formazione (4-3-3): Bardi; Colombo, Lisuzzo, Perticone, Crescenzi; Marianini, Buzzegoli, Pesce; Gonzalez, Seferovic, Lazzari. A disposizione: Kosicky, Ghiringhelli, Bastrini, Faragò, Fernandes, Rubino, Mehmeti. All. Aglietti.