Quirinale, la base del Pd chiede Rodotà: Niente accordi con Berlusconi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48

25322318La manifestazione – Dopo la raccolta di firme organizzata online dagli elettori del Pd, per chiedere al partito di votare Rodotà cancellando ogni inciucio o accordo con Berlusconi, oggi a piazza Montecitorio esplode la protesta dopo il voto di questa mattina.
Numerosi i cartelli su cui compaiono scritte di protesta, tra cui “Bersani, il sicario del Pd”, “Non fatelo, non vi votiamo più”, “Rodotà senza se e senza ma”, “Rodotà presidente”, “Rodotà è il cambiamento, Marini il fallimento”, “Com’è triste la vostra (ir)responsabilità”. 
In piazza esplode quindi la rabbia di molti elettori, rabbia espressa soprattutto nei confronti di Bersani e la candidatura di Franco Marini al Quirinale.
Il Pd è già apparso diviso sul voto di questa mattina, la parte renziana, infatti, ha preferito Chiamparino per non votare Marini.
Grande attesa ora per la seconda votazione, che secondo indiscrezioni, dovrebbe vedere i due maggiori partiti, Pd e Pdl, votare scheda bianca fino al quarto scrutinio, dove non occorrerà più la maggioranza dei due terzi, ma solo la maggioranza assoluta, ovvero 504 voti.

Matteo Oliviero