Romano Prodi al Quirinale? I bookmakers lo sapevano

Pubblicità stanleybetMentre si attende la terza votazione per stabilire chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica – e mentre emerge la figura di Romano Prodi come principale candidato del PD, dopo il flop legato all’ex Presidente del Senato Franco Marini – i bookmakers inglesi si rivelano ancora una volta quasi infallibili nel momento in cui devono prevedere avvenimenti che esulano dagli eventi sportivi: è da ieri, infatti, che secondo il bookmaker inglese Stanleybet (tra i più antichi nel settore, essendo la compagnia nata nel 1958 in Irlanda del Nord) proprio l’ex premier Romano Prodi rappresenta il candidato più accreditato per la successione di Napolitano (ma bisogna dire, come testimonia la foto, che già dalle prime quote presentate Prodi ha rappresentato uno dei candidati principali nella corsa al Quirinale).

In seguito alla doppia fumata nera di ieri, infatti, Stanleybet ha riformulato nuovamente le quote, riducendo a tre la rosa dei papabili al Quirinale: Romano Prodi, per l’appunto, assieme a Stefano Rodotà ed Emma Bonino. In pole position, proprio Prodi, con la sua nomina data a 1.75 (contro il no dato a 2.00); per quanto riguarda Rodotà, la quota per la sua elezione è di 2.65 (1.40 l’ipotesi contrario); per finire, l’ultima ipotesi vagliata, Emma Bonino, viene data a 5.00 (con il no a 1.13).

Pare proprio che – dopo la notte di riflessione – Stanleybet abbia avuto ragione, più di molti analisti politici.