Calciomercato Juventus, non solo Higuain: obiettivo Coentrao

Calciomercato_Juventus_CoentraoCalciomercato Juventus – Nel loro viaggio in terra iberica, Conte, Marotta e Paratici si erano portati dietro un taccuino pieno di nomi. Higuain era solo il primo della lista: a seguire c’erano Benzema, Di Maria e, cerchiato in rosso, Fabio Coentrao. Dalle tribune del Bernabeu, dove martedì sera era appostata, la nuova triade bianconera ha avuto modo di vederli all’opera tutti e quattro, peraltro non nella loro serata migliore. Il più vivo è stato Benzema, che in mezz’ora ha messo i brividi al Borussia Dortmund con un gol e un assist: dell’elenco, però, è il meno avvicinabile, un po’ per motivi di prezzo (troppo alto), molto per la volontà del Real di non privarsene.

L’attacco – Volendo aggiungere a Fernando Llorente un altro uomo d’area, il più papabile rimane Gonzalo Higuain, il cui futuro sembra sempre più lontano da Madrid. I galacticos hanno messo nel mirino Cavani, che a sua volta ha già ricambiato i messaggi d’amore attraverso il padre: con il Matador in camiseta blanca, il centravanti argentino avrebbe ben pochi motivi per rimanere ed entrerebbe di diritto nell’orbita bianconera. Se invece Conte fosse a caccia di imprevedibilità e fantasia, l’argentino giusto diventerebbe Angel Di Maria, come Benzema molto difficile da raggiungere: Mourinho pare intenzionato a tenerselo stretto, anche in caso di ritorno a Londra.

Le corsie – Le attenzioni della Signora, però, non sono rivolte solo all’attacco. Indipendentemente dal modulo che userà, il prossimo anno Conte avrà bisogno di maggior qualità sulle corsie esterne. A destra piace molto Cuadrado, ma le possibilità che il colombiano lasci Firenze sono ridotte al minimo. Dalla parte opposta, invece, le attenzioni sono concentrate su Fabio Coentrao, individuato come pedina ideale per contendere il posto all’adattato Asamoah. A stuzzicare i bianconeri c’è la volontà del giocatore, che senza il mentore Mourinho vorrebbe cambiare aria. Sul prezzo, invece, bisognerà trattare: rispetto a due estati fa, quando il Real sborsò 31 milioni di euro per strapparlo al Benfica, l’esterno portoghese costa comunque molto meno.