Movimento 5 Stelle sotto attacco degli hacker

vignaroli-sarti-hacker-mail

 

Una delegazione del Movimento 5 Stelle ha convocato una conferenza stampa alla Camera per denunciare l’attacco hacker che ha violato le caselle di posta elettronica di molti cittadini-parlamentari. Un attacco rimasto nel silenzio, che i “grillini” hanno voluto rompere puntando il dito contro l‘indifferenza delle altre forze politiche.

A prendere la parola per prima è stata la capogruppo Roberta Lombardi“In quest’ultimo mese – ha detto – abbiamo subito il furto dell’hard-disk del nostro capo legislativo e la violazione di trenta caselle di posta di cittadini 5 Stelle. Ieri abbiamo deciso che la misura era colma, abbiamo tenuto un basso profilo per evitare di andare a intralciare le attività della magistratura e della polizia postale, ma a questo punto – ha spiegato la Lombardi – abbiamo capito che c’è un attacco a tutto campo contro di noi e che probabilmente questo fenomeno è stato sottovalutato”. 

“Ci sentiamo abbandonati in questo momento di grossa pressione psicologica – ha aggiunto la portavoce dei deputati 5 Stelle – Ricordo che questi 30 cittadini dalla prossima settimana entreranno a far parte delle Commissioni parlamentari. Per quanto ne sappiamo, uno di loro potrebbe essere il futuro presidente del Copasir e nessuno nelle istituzioni, fino ad oggi – ha puntualizzato la Lombardi – si è preoccupato di tutelare queste persone e questo gruppo politico”. 

A rincarare la dose ci ha pensato Giulia Sarti, una delle vittime del “sabotaggio” digitale. “A parte il presidente della Repubblica e la presidente della Camera – ha ricordato la deputata del M5S – nessuna forza politica si è degnata di portare questa vicenda all’attenzione dei media né di sollevare la questione in Parlamento o di rivolgersi a noi per chiedere delucidazioni”. “Il clima che abbiamo respirato in questa settimana – ha proseguito la Sarti – è stato veramente pesante, se non ci fosse stato il sostegno della società civile e dei nostri elettori, ci saremmo sentiti abbandonati”.

“Sono giorni delicatissimi per gli equilibri politici – ha ricordato la parlamentare 5 Stelle – ma vogliamo dire che questi attacchi non ci spaventano. Tra di noi siamo veramente uniti, stiamo lavorando tantissimo e siamo pronti ad affrontare tutto, ma chiediamo anche che ci sia una seria attenzione su quello che sta accadendo. Non è possibile che le altre forze politiche non si degnino di essere solidali con noi. Se fosse successo ad altri – ha tagliato corto Giulia Sarti – non ci sarebbe stata questa mancanza di attenzione così eclatante”.