Calciomercato Juventus, scudetto con l’ansia: il Psg chiama Conte

Calciomercato_Juventus_ConteCalciomercato Juventus – La Juventus ha appena brindato allo scudetto, ma tra i tifosi serpeggia un pizzico di preoccupazione. Finiti i festeggiamenti, il popolo bianconero si interroga sul futuro di Antonio Conte, l’uomo cardine su cui si è fondato il doppio successo tricolore. Fino a qualche settimana fa non c’erano dubbi sulla permanenza del tecnico, blindato a Torino da un contratto rinnovato la scorsa estate (a 3 milioni netti all’anno fino al 2015). Nelle ultime ore, però, stanno emergendo perplessità impreviste e, per certi versi, imprevedibili. Conte alla Juve si trova “non bene, ma benissimo”, ma non è sicuro che quella bianconera sia la panchina giusta per continuare a vincere.

L’uomo e il professionista – “L’allenatore vuole restare”, si è affrettato a dire Beppe Marotta al termine del successo sul Palermo. A dispetto delle certezze del direttore generale, però, il tecnico salentino continua a seminare dubbi, come ha fatto nella conferenza stampa di sabato: “L’uomo vuole rimanere al 100% alla Juventus, poi c’è il professionista, che deve avere ben chiaro il quadro della situazione”. In soldoni, Conte vuole capire se ci sono i presupposti per crescere, per alzare la famosa asticella, peraltro già altissima “e con grande anticipo sui programmi”. In Italia non si può fare di più: dopo aver vinto, la Juve si è anche confermata, peraltro dominando. E ora?

Sirene francesi – Conte vuole crescere anche a livello europeo, e preferirebbe farlo in bianconero. Visto che le prospettive economiche della Juve non sono così rosee, però, potrebbe decidere di cambiare aria (e Nazione) e trasferirsi in una società in grado di dargli la possibilità di allestire una squadra pronta per (provare a) vincere subito la Champions. Il Paris Saint-Germain, in procinto di salutare Ancelotti, ha contattato l’allenatore salentino per offrirgli la panchina del prossimo anno ma Conte, combattuto tra l’amore per i colori bianconeri e le legittime ambizioni professionali, non ha dato una risposta definitiva, chiarendo però che la sua priorità è e rimane la Juventus. A stretto giro di posta allenatore e società bianconera si siederanno ad un tavolo per “definire modalità di intervento, di giocatori che potranno far parte della rosa della squadra”, ha spiegato Marotta, “coniugando le possibilità economiche con le idee che avremo”. Ecco, quest’ultima è la frase più importante. Le idee di Conte, su mercato, progetti e ambizioni, sembrano chiarissime: la società bianconera avrà le possibilità economiche per soddisfarle?