Home Notizie di Calcio e Calciatori

Manchester United, Ferguson ha scelto Moyes: “Occasione imperdibile”

CONDIVIDI

Calciomercato_Manchester_United_Ferguson_MoyesCalciomercato Manchester United – “Un’occasione imperdibile“. L’ha definita così, David Moyes. Imperdibile. L’eredità di Sir Alex Ferguson, pesante come un macigno, gli sarà sembrata molto più leggera al cospetto dell’opportunità attesa da una vita. Uno di quei meravigliosi treni da prendere al volo appena ti passano accanto, perché poi rischi seriamente di non vederli più. Dopo un’onesta carriera passata tra Preston North End (sulla cui panchina si sedette nel lontano 1998, dopo averne indossato la maglia da calciatore per cinque stagioni, e dove rimase per quattro anni) ed Everton (dal 2002 fino al prossimo 30 giugno, undici anni filati), mai il 50enne tecnico di Glasgow avrebbe potuto rifiutare l’offerta proveniente dal Manchester United.

Trentotto a zero – Dal prossimo primo luglio, sulla panchina dei Red Devils ci sarà la sua sagoma. Scozzese, come quella dell’illustre predecessore, ma un filo meno vincente. Ad oggi, nella bacheca di Moyes compaiono un paio di Scottish Premier League e una Scottish League Cup, vinte però da calciatore con addosso la maglia biancoverde del Celtic. Da allenatore, zero trionfi. Negli ultimi dieci anni è stato eletto ben tre volte Manager dell’anno, e qualcosa vorrà pur dire, ma non ha mai alzato al cielo l’ombra di una coppa. Eppure Ferguson, che in 26 anni ha regalato ai Red Devils qualcosa come 38 trofei, al momento di scegliere il suo successore ha fatto un solo nome, il suo.

Sfida suggestiva – “Quel che Moyes ha fatto in undici anni di Everton ha del miracoloso – l’investitura di Sir Alex – . Lo ammiro da sempre, non a caso nel 1998 cercai di portarlo a Manchester come assistente. Da allora ha confermato integrità morale e cultura del lavoro: ha le qualità giuste, quelle che noi chiediamo allo United“. Messo l’autografo su un contratto lunghissimo, di sei anni, Moyes si appresta a affrontare avventure sconosciute: allestire una squadra di vertice, con un ricchissimo budget per il mercato; competere per vincere la Premier League, peraltro da campione uscente; calcare i palcoscenici dell’Europa più bella, quella della Champions. Paura del salto? Macché: “Non sarà facile arrivare dopo il miglior manager di tutti i tempi, ma un’opportunità del genere era imperdibile“. Imperdibile. E infatti non se l’è lasciata scappare.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore