Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Caso Ruby, i pm chiedono 6 anni per Berlusconi

CONDIVIDI

silvio-berlusconi-ruby-noemiLe requisitoria – Sei anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici per Silvio Berlusconi. E’ questa la richiesta contenuta nella requisitoria presentata dai Pubblici Ministeri nell’ambito del processo Ruby.
Secondo il Pm Boccassini Berlusconi è colpevole dei reati di concussione e prostituzione minorile, e “vista la gravità dei reati commessi non merita attenuanti. Nonostante gli attacchi che possiamo ricevere siamo consapevoli che il nostro lavoro e il nostro rigore processionale emergono dalle carte processuali, come è giusto che sia“.
“La procura ritiene che è stato provato che l’imputato non solo era a conoscenza della minore età, ma ha fatto sesso con una minorenne. Il giorno in cui sono uscita dal Palazzo di Giustizia e ho visto un assembramento di persone che fanno parte delle istituzioni che volevano entrare nell’Aula del processo mi sono rifiutata di fare aprire la porta in attesa che il Collegio arrivasse e mi sono sentita smarrita perché non capivo le ragioni per le quali questi rappresentanti delle istituzioni avevano invaso il palazzo”.
Ruby, secondo il Pm è stata vittima “del sogno italiano in negativo, quello che hanno le ragazze delle ultime generazioni i cui unici obiettivi sono entrare nel mondo dello spettacolo e fare soldi. Difficile poter credere che una ragazza possa avere mille euro in tasca facendo animazione, che vuole dire far ridere clienti stupidi”.

La replica del Cavaliere – “Non mi è stato possibile ascoltare la requisitoria. Ho letto le agenzie. Che devo dire? Teoremi, illazioni, forzature, falsità ispirate dal pregiudizio e dall’odio, tutto contro l’evidenza, al di là dell’immaginabile e del ridicolo. Ma tutto è consentito sotto lo scudo di una toga.
Povera italia!”
E’ questo, per ora, l’unico commento di Berlusconi dopo la notizia della richiesta dei Pm.

Matteo Oliviero