Calciomercato Juventus, Conte risolve il mistero: “Resto”. E ora?

Calciomercato_Juventus_Conte_AgnelliCalciomercato Juventus – Il mistero è stato finalmente risolto. Dopo un paio di settimane di (impreviste) titubanze, che avevano messo in allarme il popolo bianconero, Antonio Conte ha sciolto la riserva: continuerà a guidare la Juventus, almeno per un altro anno ancora. L’annuncio è arrivato ieri sera, dopo un summit di tre ore con lo stato maggiore del club al gran completo (presenti tutti: dal numero uno Agnelli all’a.d. Marotta, dal d.s. Paratici al consigliere Nedved). Trovato verbalmente, l’accordo è stato suggellato davanti a telecamere e taccuini, con stretta di mano tra presidente e allenatore accompagnata dal comunicato diviso in due: “Abbiamo pianificato il 2013/14“, ha aperto Agnelli, “per continuare a costruire“, ha concluso Conte. Tutt’intorno, baci, sorrisi e pacche sulle spalle.

Le richieste di Conte – Sancito il secondo matrimonio con il tecnico, la Signora potrà convogliare ogni energia sulla progettazione della prossima stagione. Dopo aver vinto (a sorpresa) al primo colpo ed essersi confermato (dominando) al secondo, Conte ha chiesto alla società le garanzie necessarie per provare a crescere. Ottenendole, evidentemente. In soldoni, l’allenatore salentino ha posto il veto sulla cessione di tutti i pezzi pregiati della sua rosa, anche quelli che porterebbero nelle casse societarie un bel po’ di quattrini: il soldato Vidal, per esempio, rientra nella categoria degli intoccabili. Poi ha chiesto un importante restyling della rosa, usurata da due stagioni tiratissime: Conte vorrebbe cambiare 7-8 giocatori “di contorno”, probabilmente dovrà accontentarsi di qualche modifica in meno.

Attaccanti cercansi – L’aspetto più importante per alzare la famosa asticella, però, resta legato al mercato in entrata. Conte apprezza Llorente, ma non lo considera sufficiente per far fare al suo attacco il necessario salto di qualità. Lì, nel reparto avanzato, servono i ritocchi più importanti e, diretta conseguenza, costosi. Il tecnico vorrebbe aggiungere allo spagnolo addirittura due big, tutte da verificare le possibilità del club di riuscirci. Nelle scorse settimane Marotta ha mosso i primi passi per Gonzalo Higuain e Stavan Jovetic, giocatori molto graditi al tecnico. Per l’argentino serviranno circa 25 milioni: presto ci sarà un incontro con il Real Madrid, da battere c’è la concorrenza dell’Arsenal. Il discorso legato al montenegrino, invece, è profondamente diverso: oltre all’aspetto economico, infatti, c’è da valutare quello legato ai rapporti – gelidi – con la Fiorentina.