Calciomercato Juventus, non solo Higuain: parte l’assalto a Jovetic

Calciomercato_Juventus_JoveticCalciomercato Juventus – Gli affari che potrebbero portare Gonzalo Higuain e Stevan Jovetic a Torino hanno tra loro diverse analogie. La Juventus ha già una bozza d’accordo con entrambi i giocatori: quella con il bomber argentino è stata trovata 48 ore fa, nel blitz di Marotta e Paratici in terra spagnola; con il montenegrino i discorsi sono iniziati ben prima, ai primi di maggio, e hanno portato a risultati più che soddisfacenti per Madama. Sui due obiettivi bianconeri c’è il forte interessamento dello stesso club, l’Arsenal, che al suo appeal ha aggiunto un dettaglio decisivo, la qualificazione ai preliminari della prossima Champions League. Sia il Pipita che Jo-Jo, infine, sono molto attratti dalla maglia bianconera, ma sotto questo aspetto una piccola differenza c’è.

Operazione fattibile – Mentre l’agente di Higuain lascia aperte tutte le porte, guardandosi bene dal fare preferenze sulle possibili destinazioni, Fali Ramadani – l’uomo che cura gli interessi di Jovetic – ha chiarito che il suo assistito vuole rimanere in Italia e quindi, conseguenza implicita, trasferirsi alla Juventus, di gran lunga il club più interessato e comunque il più appetibile per un giocatore del calibro del numero 8 viola. Portare a Torino il mentenegrino non sarà una passeggiata, ma l’operazione si preannuncia molto meno complicata di quanto fosse ipotizzabile soltanto un mesetto fa.

Sacrificato Marrone? – La posizione della Fiorentina, rigidissima dopo il famigerato caso-Berbatov, va pian piano ammorbidendosi grazie all’opera di convincimento di Marotta, che sul piatto della bilancia di un affare comunque assai costoso – il montenegrino ha una simil-clausola da 30 milioni di euro e da quella valutazione non si scende – ha messo alcune contropartite tecniche molto stuzzicanti per i viola. Oltre ai soliti Matri e Quagliarella, il dg bianconero si è detto disposto a trattare la metà dei cartellini di Manolo Gabbiadini (oggi in comproprietà con l’Atalanta) e, soprattutto, Luca Marrone: il difensore/centrocampista, che Conte vorrebbe assolutamente trattenere in a Torino, pare sia l’unico in grado di sbloccare l’affare e per questo rischia di essere sacrificato.