Parola di Tifoso: dal logo al tecnico, la Roma cambia tutto

Dal logo al tecnico, la Roma prova a rivoluzionarsi di nuovo.

Il nuovo logo: l’idea poteva essere buona ma in realtà ha scatenato molto di cui discutere tra la tifoseria giallorossa e si scatenano anche gli uomoristi con battute come “E’ uguale a quello falso” oppure “Ora, dopo la Kappa, ci farà causa anche la bancarella fuori dallo stadio”. Forse non è stato il momento giusto o forse non è proprio piaciuta la proposta, comunque ormai la tifoseria si divide tra chi rivorrebbe immediatamente il vecchio logo, o per lo meno modificare quello nuovo, e chi difende l’operato degli americani che inizialmente si sono comunque dichiarati entusiasti di questa nuova scelta.
Le critiche sembra arrivino soprattutto per le modifiche apportate sulla lupa capitolina, della quale non è stata molto apprezzata la forma più stilizzata e la scomparsa delle iniziali ASR, sostituite dalla semplice scritta “Roma”.
In un secondo momento, dopo aver tangibilmente appreso il malcontento di gran parte della tifoseria, la società giallorossa tramite il sito di MyRoma, ha emesso un comunicato dove afferma che l’argomento verrà inevitabilmente affrontato al fine di trovare una soluzione che sia gradita da tutti e che il 28 maggio ci sarà un assemblea alla quale potranno partecipare “tutti coloro che hanno a cuore la difesa della nostra tradizione”. Ma di rimandare tutto a dopo il derby, partita importantissima, dove la Roma avrà bisogno del sostegno di tutta la tifoseria.
Di seguito il comunicato:
“Tra pochi giorni la nostra amata AS Roma affronterà una delle partite più importanti degli ultimi due anni. Tale match, oltre al significato intrinseco che ha un derby, riveste un ruolo chiave per continuare il processo di crescita recentemente iniziato da tutti noi: dobbiamo vincere e tornare in Europa.
Pertanto, pur manifestando la propria perplessità in ordine al nuovo stemma adottato, al fine di non alimentare polemiche che potrebbero distrarre l’ambiente giallorosso, MyROMA informa che nulla verrà detto e nulla verrà fatto in merito fino a dopo il derby.
Un ulteriore atto di amore e di responsabilità che il nostro Supporters Trust sente di fare per il solo ed esclusivo benessere della As Roma e dei suoi tifosi.
A tal proposito il 28 Maggio 2013, dopo il derby di Coppa Italia, MyROMA organizzerà presso “Spazio Informale”, via dei cerchi 75 ore 18.00, una assemblea aperta per tutti coloro che hanno a cuore la difesa della nostra tradizione. Al termine dell’incontro realizzeremo un documento da proporre alla AS Roma con lo scopo di trovare una soluzione che tenga in considerazione anche la passione ed il forte senso di identità con il nostro passato.
Da oggi fino al derby invitiamo tutti a stringersi attorno ai nostri colori e quindi rimandare di qualche giorno un confronto che dovrà essere inevitabilmente affrontato.”

Il nuovo tecnico: fino a qualche giorno fa, sembrava in pole l’ex allenatore del Napoli Walter Mazzarri, il quale ora sembra destinato all’Inter nel momento in cui Moratti decidesse di non rinnovare la panchina a Stramaccioni. Per quanto riguarda la Roma, che è l’argomento che ci interessa maggiormente, sembra che si sia buttata totalmente su Allegri. Sembra, infatti, che la società Giallorossa abbia offerto al tecnico livornese un contratto triennale, come richiesto da lui stesso, su una cifra che viaggia a poco meno di 3 milioni di euro più eventuali bonus per i risultati raggiunti dalla squadra.
Anche in questo caso la tifoseria si divide tra chi pensa che sia l’allenatore giusto per risollevare la Roma e tra chi critica questa scelta societaria.

Ma c’è una cosa che sta bene a tutti i tifosi dell’AS ROMA?
Di questi tempi, forse, solo il Capitano.

Giada Scanzani per DAJE ROMA DAJE
Dario Proietti per Lazie? NO Grazie