Home Notizie di Calcio e Calciatori Calciomercato Juventus, Marchisio amaro: “Sono ancora importante?”

Calciomercato Juventus, Marchisio amaro: “Sono ancora importante?”

Calciomercato_Juventus_MarchisioCalciomercato Juventus – Nel mercato di oggi, dove i pochi soldi disponibili son quasi tutti concentrati nelle tasche di 4-5 magnati, il confine che divide un giocatore simbolo da uno sacrificabile per esigenze di bilancio si è fatto improvvisamente sottile. Claudio Marchisio, che ieri sembrava destinato a diventare il Capitan Futuro della Juventus, domani potrebbe essere costretto a traslocare all’estero. Nel suo recente passato bianconero, il centrocampista sabaudo è sempre stato considerato un uomo cardine, talmente importante che i suoi allenatori han preferito spostarlo in zone del campo meno congeniali piuttosto che privarsene: Del Neri lo piazzò largo a sinistra nel suo centrocampo a quattro, Conte lo ha reinventato seconda punta nel finale dell’ultimo campionato. Ora, però, qualcosa potrebbe essere cambiato.

Indispensabile o no? – La necessità di reperire quattrini utili all’acquisto di un rinforzo di qualità in attacco, sommata all’esplosione di Pogba, pare aver messo in discussione l’indispensabilità di Marchisio. Questo, almeno, è quel che filtra dagli ambienti juventini, un’aria che il diretto interessato ha fiutato a chilometri di distanza: “Non ho sentito la mia società né altre che mi avrebbero fatto delle offerte, ma leggo cosa scrivete sui giornali – le sue parole dal Brasile, dove è in ritiro con la Nazionale azzurra – . Quando potrò parlerò con la Juve per capire se sono considerato un giocatore importante come è stato finora: in caso contrario, sarà normale guardare altrove“.

Monaco e United alla finestra – Un paio di settimane fa Marotta aveva spostato l’attenzione sui desideri del centrocampista (“Per essere incedibile conta la volontà del giocatore“). Al suo dg, il diretto interessato ricorda che “le cose si fanno in due: sapete tutti come la penso io, non devo stare qui a ripeterlo“. Marchisio vorrebbe che la sua storia d’amore con la Juve, iniziata ai tempi delle scuole elementari, andasse avanti ancora a lungo. Fosse costretto a cambiare aria, però, avrebbe già un paio di corteggiatori pronti ad accoglierlo: “E’ normale sentirsi orgogliosi nel leggere di certe offerte di Monaco e Manchester United, ma finora nessuno mi ha chiamato“.