Napolitano promuove il governo e Saccomanni

Napolitano

 

In trasferta a Zagabria per la cerimonia organizzata in occasione dell’ingresso della Croazia nell’Unione europea, Giorgio Napolitano ha destinato parole “benevole” al governo Letta.

“Il governo italiano ha ottenuto a Bruxelles risultati molto significativi – ha detto il capo dello Stato riferendosi all’ultimo Consiglio europeo – Sarebbe assurdo non riconoscere il ruolo che ha avuto l’Italia nello spostare fortemente l’accento sui temi della crescita e della disoccupazione, in particolar modo quella giovanile”. E’ stata imboccata una strada che era urgente imboccare – ha aggiunto il presidente della Repubblica – e non vanno sottovalutati i passi fatti”.

Non solo: “Ho molto apprezzato il realismo e l’intervista rilasciata qualche giorno fa da Saccomanni – ha dichiarato Napolitano – perché il ministro del Tesoro ha dimostrato, in modo puntuale, quello che si poteva fare e quello che non si può fare, naturalmente – ha precisato l’inquilino del Colle – senza pensare di avere la bacchetta magica“. 

Massimo riservo, invece, sull’intervista rilasciata ieri da Pietro Grasso (che ha dato il là a un botta e riposta particolarmente duro con alcuni esponenti del Pdl): “Non ho avuto modo di leggerla – ha tagliato corto Napolitano – anche se l’avessi letta, forse non mi pronuncerei comunque. Mi pare che su tutto si faccia polemica – ha sottolineato il capo dello Stato – lasciamo che le polemiche facciano il loro corso”.