Letta: Conti in ordine, da Ue più flessibilità per l’Italia

Letta e Barroso

 

La buona notizia per il premier Enrico Letta è arrivata questa mattina da Strasburgo dove il presidente della Commissione europea, Josè Barroso, ha annunciato maggiore flessibilità per i Paesi che hanno dimostrato di avere i conti pubblici in ordine. Tra questi anche l’Italia, alla quale verranno concesse “deviazioni temporanee dal raggiungimento dell’obiettivo di medio termine che consentiranno – ha spiegato Barroso – investimenti pubblici produttivi, cofinanziati dalla Ue”. La notizia ha fatto esultare il presidente del Consiglio, che ha subito “cinguettato” su Twitter.

Ce l’abbiamo fatta! Commissione Ue annuncia ora ok a più flessibilità per prossimi bilanci per Paesi come Italia con conti in ordine”. E’ a Twitter che un entusiasta Enrico Letta ha affidato poco fa la certificazione della sua soddisfazione personale per le notizie giunte da Strasburgo. L’annuncio trionfalistico del premier è stato seguito poco dopo da una nota diramata da Palazzo Chigi: “Il governo italiano raccoglie con grande soddisfazione un risultato importante – si legge – forse il più importante di tutti nel rapporto con le istituzioni europee”. 

“Il presidente della Commissione europea, Barroso – continua la nota – ha infatti appena annunciato a Strasburgo per i Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo, come l’Italia, una maggiore flessibilità di bilancio nel 2014 per investimenti produttivi e per rilanciare la crescita. E’ il premio per la scommessa che questo governo – si legge nelle righe finali del comunicato – ha fatto fin dall’inizio sul rispetto degli obiettivi di finanza pubblica”. 

Per conoscere i dettagli della “speciale concessione” che l”Ue si appresta a riconoscere ai Paesi “virtuosi” come l’Italia, occorrerà aspettare questo pomeriggio quando verranno esaminati i singoli bilanci nazionali e fissate le specifiche raccomandazioni.