Calciomercato Roma: missione per Strootman, Osvaldo verso il City

Calciomercato_Roma_StrootmanCalciomercato Roma – L’ennesima rivoluzione giallorossa è partita. Cominciata in panchina, con la terza scommessa negli ultimi tre anni, sta proseguendo sul campo. Benatia, che da ieri è praticamente un giocatore della Roma (trovato l’accordo con l’Udinese, la prossima stagione Nico Lopez e Verre giocheranno in Friuli), sarà solo il primo di una lunga serie di acquisti. Rudi Garcia ha bisogno di un uomo nuovo in mezzo al campo e Sabatini sta provvedendo a trovarglielo. Il primo obiettivo era Nainggolan, belga seguito anche dall’Inter, ma Cellino non pare intenzionato a lasciarlo partire. Così il ds giallorosso ha preso l’aereo e si è imbarcato alla volta dell’Olanda, dove è convinto di aver individuato l’alternativa giusta.

C’è anche Maicon – Nel mirino della Roma c’è Kevin Strootman, 23enne centrocampista del Psv Eindhoven e della Nazionale orange. Per liberare il giocatore il club olandese ha sparato alto, chiedendo una ventina di milioni: decisamente troppi per i giallorossi che, grazie all’alleanza con l’agente Dekker, sperano di strapparlo ad un prezzo più accessibile, intorno ai 12-15 milioni. Chiudere l’operazione non sarà facile, anche perché il Strootman sembra molto attratto dalla Premier League inglese, dove più di un club lo segue da vicino. Per sferrare l’affondo decisivo, in ogni caso, la Roma deve prima vendere. Chi? Pablo Daniel Osvaldo, tanto per cominciare. Pellegrini, nuovo tecnico del Manchester City, lo ha messo in cima alla lista dei suoi desideri, invitando Beguiristain a intavolare una trattativa con la Roma (che a sua volta non vede l’ora di cederlo). Il ds dei Citizens ha formulato a Sabatini un’offerta di 15 milioni, molto vicina alle richieste giallorosse: la trattativa sembra ben avviata e potrebbe essere integrata dall’inserimento di Maicon, che vuole lasciare l’Inghilterra e piace molto ai capitolini. Dettaglio: l’esterno brasiliano guadagna 5 milioni a stagione, per tornare in Italia dovrebbe ridursi (di molto) l’ingaggio.