Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calciomercato Milan, il Santos dice no a Robinho: addio Ljajic?

CONDIVIDI

Calciomercato_Milan_Robinho

Calciomercato Milan – Il lunghissimo tira e molla, a quanto pare, si è chiuso qui. Robinho non tornerà al Santos. O, almeno, non lo farà quest’estate. Dopo averlo corteggiato per mesi, il club brasiliano ha deciso di non riportare a casa il figliol prodigo. E, a scanso di equivoci, lo ha fatto sapere a tutti attraverso un comunicato ufficiale apparso su santosfc.com.br, in cui ha spiegato che “non è stato raggiunto un accordo per l’acquisto di Robinho in questa finestra di calciomercato” in quanto “l‘importo del trasferimento, inclusi i soldi da versare al club italiano e l’ingaggio del giocatore, è ancora molto lontano da quella che è la realtà del calcio brasiliano“.

Stop attaccanti – Oltre a Robinho, che non vedeva l’ora di tornare in patria, la brusca frenata del Santos ha indispettito anche Galliani, che ora deve fare i conti con un giocatore scontento e, cosa più importante, in scadenza di contratto tra dodici mesi. Se i brasiliani non cambieranno idea entro il 20 luglio, ultimo giorno utile, l’ad rossonero dovrà vagliare anche l’ipotesi rinnovo, a meno di non voler perdere il ragazzo a parametro zero tra un anno. Quel che sembra scontato è che il Milan non comprerà altri attaccanti: “Se non parte qualcuno, non arriva nessuno“, il ritornello ripetuto fino alla noia, che oggi come oggi chiude le porte ad Adem Ljajic. L’attaccante serbo, a sua volta in scadenza nel 2014, era un obiettivo rossonero, ma con la conferma di Robinho il suo approdo a Milanello non è ipotizzabile. La conferma, indiretta, arriva dalla Toscana: la Fiorentina sta per offrire a Ljajic un ricco rinnovo (1,4 milioni a stagione, il doppio rispetto all’ingaggio attuale), il diretto interessato sarebbe orientato a firmarlo.