Legge elettorale: al via procedura d’urgenza alla Camera

Legge elettoraleAccelerare sulla riforma elettorale: è quanto hanno deciso ieri unanimemente i capigruppo delle forze parlamentari riuniti in conferenza alla Camera. L’accordo centrato ieri spiana la strada alla procedura d’urgenza che dovrebbe portare il testo in Aula a settembre.

Stando a quanto indicato ieri, insomma, il Porcellum potrebbe avere i mesi contati e già nei primi giorni di ottobre potrebbe essere “soppiantato” da una nuova legge elettorale. Ad esprimere soddisfazione per il timing impresso ieri dai capigruppo di Montecitorio sono stati sia il presidente del Consiglio, Enrico Letta, sia il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini.

A sollevare qualche perplessità, invece, l’ex capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto: “Il fatto che il Pd chieda la procedura d’urgenza per l’approvazione di una nuova legge elettorale – ha detto – vuol dire che ha una gran fretta a fronte dell’ipotesi finora affermata che il governo Letta duri i famosi 18 mesi”.