Calciomercato Napoli, pronta l’offerta per Matri. E Hamsik rinnova

Hamsik_De_LaurentiisCalciomercato Napoli – Un rapporto, quello consolidato, è destinato a durare ancora a lungo. Per l’altro, ancora da sancire, ci sarà bisogno di tempo. Aurelio De Laurentiis non è tipo che ami stare con le mani in mano e anche ieri lo ha dimostrato. Mentre i suoi ragazzi superavano il Benfica tra cheerleaders e fuochi d’artificio, lui era intento a programmare il futuro. Perso Cavani, volato a Parigi, il numero uno partenopeo ha bloccato l’altro totem azzurro per altre cinque stagioni: “Con Hamsik è un matrimonio perfetto. Grande uomo, grande professionista, grande calciatore che onora la maglia del Napoli – il primo dei tre tweet presidenziali – . Una maglia che Marek è felice e soddisfatto di onorare. Abbiamo rinnovato il contratto estendendolo fino al 2018“.

Obiettivi veri o presunti – L’ultima cinguettata, “Io e Marek che brindiamo al rinnovo“, è stata accompagnata dall’immancabile foto (qui sopra). Consolidate le fondamenta, De Laurentiis è alla ricerca degli ultimi tasselli per completare il mosaico partenopeo. Nello specifico, Benitez ha chiesto un attaccante in più, necessario per dare il cambio ad Higuain. Tra obiettivi suggestivi (ieri è spuntato il nome di Eto’o) ed altri decisamente più concreti (a Jackson Martinez, per il quale il Porto continua a chiedere 40 milioni, si aggiunto Duvan Zapata), il Napoli ha individuato a Torino un elemento perfetto allo scopo. La Juventus ha in rosa ben sei punte e sta cercando di piazzarne un paio: una è Alessandro Matri, 29 anni, finito ai margini (come l’ex Quagliarella) dopo l’arrivo di Llorente e Tevez.

Zuniga non si muove – Ieri il presidente azzurro ha contattato personalmente Marotta, dando la propria disponibilità a mettere sul piatto una dozzina di milioni per la punta ex Cagliari: una cifra importante, di poco (circa 3 milioni) inferiore a quella chiesta dai bianconeri. In attesa di capire se la Juve abbia realmente intenzione di rinforzare la rivale italiana sulla carta più pericolosa (che, per giunta, continua a non mollare Zuniga: De Laurentiis è irremovibile, il colombiano non verrà inserito nell’eventuale trattativa), resta da stabilire quali siano le volontà di Matri. A Napoli come a Torino, l’attaccante lombardo sarebbe destinato a recitare un ruolo da comparsa: il trasloco avrebbe un senso?