Calciomercato Napoli, secondo Benitez Hamsik non ha prezzo

Andrà in onda fra poco all’interno dell’edizione delle 13 di ‘Sportmediaset’ un’intervista esclusiva rilasciata al telegiornale sportivo di Italia 1 dal tecnico del Napoli Rafa Benitez. Un’intervista a 360°, di cui riportiamo alcuni dei passaggi che riteniamo più interessanti.

Innanzitutto, circa la corsa allo Scudetto, l’allenatore spagnolo ha mantenuto un’ovvia diplomazia, mettendo al primo posto la Juventus (ma senza deprezzare le qualità della propria compagine e delle altre contendenti): “È troppo presto per dire chi è il più forte: l’unica ad essere in vantaggio è la Juventus per il semplice fatto che sono due anni che vince. Ma ci sono altre squadre che si sono rinforzate: bisognerà solo capire se saranno molto o poco vicine ai bianconeri. Non credo sarà Juve-Napoli per tutto il campionato: ci sono altre squadre forti come Inter, Milan, Roma e Fiorentina”.

Quindi, sul mercato concluso da una settimana (e che ha visto il Napoli piazzare colpi di estrema importanza, come per esempio Higuain, Callejon e Raul Albiol), Benitez ha detto: “Il presidente mi vuole bene, ha dimostrato fiducia in me fin da subito e assieme a Bigon e a tutta la società ha fatto il 100% per migliorare il Napoli. Dopo la partenza di Cavani, ho dato una lista con 5 possibili sostituti a De Laurentiis e tra questi c’era Higuain”.

Doverosa, una battuta sul prezzo di Hamsik (mattatore dell’inizio campionato dei partenopei): “In questo mercato se dici una cifra poi va a finire che te lo comprano, vedi Bale: allora io dico che Hamsik non ha prezzo perché non lo vogliamo vendere”.

Per finire (anche se sono diversi gli spunti interessanti, come il commento al girone di Champions e la devozione di Benitez verso Arrigo Sacchi), riportiamo quanto detto dall’allenatore ex Liverpool circa gli obiettivi del Napoli: “Abbiamo una rosa ampia, per competere su tutti i fronti. Non userò 12-13 giocatori, ma 19-20. Questo è il decimo anno della presidenza De Laurentiis? Se facciamo bene sarà un bel compleanno. Poi se vinceremo o no si vedrà, ma noi non dobbiamo avere paura di nessuno: è questa la mentalità che voglio trasmettere”.