Alanis Morissette denunciata dalla tata: la costringeva a non mangiare

Alanis Morissette5Chi non ricorda Alanis Morissette? Tutti almeno una volta abbiamo ascoltato una sua canzone o l’abbiamo canticchiata. La cantante canadese è stata l’icona di fine anni novanta con un suono e un rock veramente innovativo, i suoi testi erano sempre forti, aggressivi e incentrati per lo più sul rapporto uomo donna, sui rapporti umani e sul filo dell’analisi. I suoi inizi però furono anche cinematografici oltre che canori e in poco tempo di affermo nel panorama musicale tanto da essere notata da Madonna che la volle con la sua etichetta. Una per tutte fu la canzone tormentone di Alanis, “You Oughta Know”, un brano duro che parla di sesso in maniera anche un po’ troppo forzata e cruda. Nonostante non abbia mai smesso di recitare come di cantare, i suoi impegni di sono notevolmente diradati dal 2010 quando ha sposato il rapper Mario “Souleye” Treadway e ha avuto il suo primo figlio, Ever Imre.

La Morissette è sempre arrivata alle cronache per cose positive, per il suo lavoro, per un nuovo album ma oggi è rimbalzata la notizia di una querela. Proprio così la cantante canadese, indubbiamente grandissima artista, sembra non essere molto tollerante nella vita privata, la tata di suo figlio ha deciso di passare alle maniere forti, dopo aver lavorato per due anni, non essersi vista pagare gli straordinari ed essere stata costretta a lavorare senza pausa pranzo. Secondo quanto racconta Bianca Cambeiro, per l’appunto la tata di Ever, il suo lavoro è stato svolto dieci ore per quattro giorni a settimana da agosto 2011 a marzo 2013 ed era sempre svolte in camera del bambino, visto che la Morissette la costringeva sempre a restare in quella stanza senza spostarsi neppure per il pranzo. La tata ha chiesto 100.000 dollari per i danni, 30.000 dollari per gli straordinari fatti nei sei mesi di lavoro nei giorni festivi, e il resto perché questa situazione lavorativa le avrebbe causato una forte depressione.

La tata prendeva dalla famiglia di Alanis 25 dollari all’ora. La notizia sembra essere stata verificata e al momento la questione è in tribunale, unica cosa certa è che la cantante non ha commentato e non ha rilasciato dichiarazioni, il sito di gossip, TMZ rintracciandola ha cercato di strappare una dichiarazione ma la Morissette ha preferito non rispondere alle domande dei reporter. Quello che è certo, è che il processo si terrà presso la Corte Suprema di Los Angeles, mentre non si sa ancora quando poiché non è ancora stata stabilita una data. Cosa dire, il buon carattere non dipende certo dalla notorietà e dalla fama!