Probabili formazioni Turchia-Olanda: out Van Persie, turnover orange

Turchia-OlandaProbabili formazioni Turchia-Olanda – Favorita secondo il nostro pronostico, la Turchia ospiterà l’Olanda in questo martedì sera (15 ottobre 2013), per l’ultima giornata delle qualificazioni al Mondiale brasiliano (girone D). La compagine turca non ha mai segnato agli orange negli ultimi 4 precedenti, perdendo infatti 2-0 all’andata, ma stavolta sarà praticamente obbligata a vincere, se vuole raggiungere i Mondiali del 2014, in Brasile. Mentre l’Olanda ha infatti già staccato il pass (come capolista/testa di serie), la squadra allenata da Terim ha gli stessi punti in classifica (16) della Romania, che ospiterà la modesta Estonia in contemporanea. Fischio d’inizio alle ore 20:00, al Sukru Sarakoglu Stadium di Istanbul arbitrerà il portoghese Olegàrio Benguerença.

Sognando Brasile – La Turchia ha partecipato soltanto 2 volte ai Mondiali e mai nelle ultime 2 edizioni: questa volta, però, il destino è nelle sue mani. Il 60enne Fatih Terim, tornato sulla panchina turca soltanto 50 giorni fa, avrà tutti i suoi migliori uomini a disposizione, per questo delicatissimo match casalingo. Le scelte opinabili, tuttavia, non sono mancate: gli esperti difensori Korkmaz e Zan, così come Belozoglu, non sono infatti stati convocati, mentre i centrocampisti Amit Halintop e Nuri Sahin sono infortunati, così come l’attaccante Erding. Mehmet Topal e Arda Turan saranno quindi titolari a centrocampo, con Umut Bulut e Burak Yilmaz (entrambi autori di 5 goal a testa nelle qualificazioni) confermati in attacco. Erkin, infine, è squalificato. Turchia (4-4-2): Demirel; Gonul, Toprak, Kaya, Ali Kaldirim; Topal, Inan, Turan, Tore; Bulut, Yilmaz. A disposizione: Kivrak (p.), Zengin (p.), Demir, Gulum, Adin, Calhanoglu, Dursun, Potuk, Sahan, Pektemek, Osun. All. Fatih Terim. Squalificati: Erkin. Indisponibili: Korkmaz, Zan, Belozoglu (non convocati), Haltintop, Sahin, Erding.

Esperimenti e turnover – Per l’Olanda sarà invece una sorta di amichevole di lusso, in cui sarà costretta a sperimentare nuove alternative, a causa delle tante assenze e dell’obiettivo ormai raggiunto. Huntelaar (lungodegente) e Van Persie (capocannoniere delle qualificazioni con ben 11 reti) sono infatti infortunati, così come van der Wiel, de Guzman e Schaars, mentre tantissimi giocatori famosi non sono stati nemmeno convocati per la trasferta turca: da Veermer a Stekelenburg (entrambi portieri), da Mathijsen ad Heitinga, da Elia ad Emanuelson, fino ad Afellay, van Ginkel, van Wolfswinkel ed il giovane de Jong. I “turchi” Sneijder e Kuyt torneranno quindi a “casa”, ma non vorranno certo far scherzi ai loro concittadini di Istanbul, mentre il de Jong milanista è squalificato ed il romanista Strootman resta in dubbioOlanda (4-3-3): Cillessen; Willems, Martins Indi, Verhaegh, de Vrij; Fer, Clasie, Sneijder; Depay, Lens, Kuyt. A disposizione: Vorm (p.), Krul (p.), Bruma, Jaanmat, Vlaar, Blind, Strootman, van der Vaart, Robben. All. Louis van Gaal. Squalificati: Nigel de Jong. Indisponibili: Veermer, Stekelenburg, Mathijsen, Heitinga, van Ginkel, de Guzman, de Jong, Schaars, Emanuelson, Elia, Afellay, van Wolfswinkel, Huntelaar, Van Persie.

photo credit: mr.urganci via photopin cc