Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Pd: Civati chiama Vendola

CONDIVIDI

Pippo Civati

 

Ad ascoltarlo ieri nella sala del teatro Vittoria di Roma c’erano pochi colleghi di partito, ma non per questo Pippo Civati si è intristito. Anzi: “Sono pochissimi, ma ottimi”, ha chiosato il democratico riferendosi a Walter Tocci, Felice Casson, Corradino Mineo e Laura Puppato seduti in platea.

“Vorrei che la sinistra trovasse un po’ più di orgoglio – ha spiegato Civati, che ha aperto ieri la sua campagna elettorale per le primarie – il suo compito è complesso: deve modificare i rapporti e le posizioni di potere. La sinistra è questo”. “Molti di noi sono scivolati verso destra – ha osservato il candidato alla segreteria del Pd – C’è bisogno di chiarezza: se non si capisce qual è il giudizio sulle larghe intese, ed il mio è chiarissimo, è un problema”. “Come fa ad esempio Franceschini – ha incalzato il democratico – a sostenere sia le larghe intese che Renzi?”

E i riferimenti al sindaco di Firenze, nel corso del suo intervento, sono stati davvero tanti: “Non bisogna avere paura di essere impopolari e, anche se non è figo o cool – ha ironizzato Civati – parlare di carceri o di poveri. Non bisogna piacere a tutti, ma solo a qualcuno e saperlo rappresentare”. “Bisogna cambiare verso – ha continuato l’aspirante segretario del Pd menzionando lo slogan elettorale di Renzi – ma bisogna intendersi sul verso. Bisogna che questo desiderio di cambiamento lo rivolgiamo a tutti. E noi ci rivolgiamo ai delusi, ma anche agli ottimisti, che spesso – ha spiegato Pippo Civati – sono la stessa persona”.

E se la propensione a “rinnovare” potrebbe accomunarlo all’ex “rottamatore”, a dividerli nettamente sono invece i progetti per il futuro. Sul tema delle alleanze, infatti, Civati non sembra avere dubbio alcuno: “Rinnovo l’appello a Sel – ha detto – credo che sia giunto il momento di tornare all’impegno preso con gli elettori, di non dividerci e non fare ribaltoni. Perdonate l’enfasi: Nichi, fratello mio, dove sei? – ha scandito Civati – Dove ti abbiamo lasciato?”.

 

 

 

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram