Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Lega: è scontro a distanza tra Tosi e Bossi

CONDIVIDI

Tosi e Bossi

 

Tra Flavio Tosi e Umberto Bossi i rapporti non sono mai stati idilliaci. Dopo l’annuncio di qualche giorno fa del “padre nobile” del Carroccio, che ha ufficializzato la sua candidatura alla segreteria del partito, a rompere gli indugi oggi è stato il sindaco di Verona, che ha subito ingaggiato uno scontro (verbale) a distanza col Senatur.

C’è la mia disponibilità a candidarmi – ha detto Tosi all’Ansa – non tanto perché ci tenga a fare il segretario, ma perché spero di contribuire a determinare una soluzione unitaria. Unità di tutti tranne Bossi naturalmente – ha affondato il “maroniano” di Verona – lui faccia quello che gli pare”.

Interpellato dalla stessa agenzia di stampa, il presidente della Lega non ha rinunciato a contrattaccare il suo sfidante alle primarie, che si terranno il prossimo 15 dicembre a Torino. Tosi? Non unisce proprio nessuno – ha replicato duro Bossi – vada per la sua strada. Io sono l’unico che può salvare la Lega, per questo mi candido”.