Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Epifani: Letta ancora premier? Può essere

Epifani: Letta ancora premier? Può essere

Epifani

 

Nel corso del programma domenicale L’Intervista (su SkyTg24), il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, è tornato a parlare del suo tormentato partito.

“Ci sono stati casi di sovraffollamento nei tesseramenti sui quali stiamo intervenendo con serietà e rigore – ha assicurato l’ex segretario della Cgil – Abbiamo sanzioni interne, dimissioni e altri strumenti. Dove ci sono anomalie, i congressi saranno sospesi”.

E sulla possibilità che anche Enrico Letta entri nella rosa dei candidati alla prossima presidenza del Consiglio, insieme al segretario del Pd: “Deciderà lui quando terminerà questa esperienza di governo – ha risposto Epifani – ma in via generale può essere, come anche per altri candidati. Io vorrei che si assumesse tutto questo come percorso fisiologico”.

Parole che sono state interpretate come un endorsement nei confronti dell’attuale premier. O, se si preferisce, come una cauta “frenata” sul prossimo segretario del Pd che, quasi sicuramente, sarà Matteo Renzi. Sul cui annuncio di non voler rinunciare all’incarico da sindaco, in caso di vittoria alle primarie, Epifani ha detto: “Decide Renzi, ma quello che penso è che fare il segretario è un compito molto impegnativo. Ho visto in questi mesi che fare il segretario è un compito oneroso – ha insistito l’ex sindacalista – si deve fare il segretario di un grande partito in modo nuovo stando di più in mezzo alla gente”.

E il suo giudizio sulla manovra che in Parlamento sta per essere raggiunta da una pioggia di emendamenti? “La legge di Stabilità va nella giusta direzione, ma bisogna migliorarla, serve un’anima – ha spiegato Epifani – Manca la parola investimenti, pubblici e privati. E abbiamo bisogno di una fiscalità più giusta: bisogna abbassare le tasse sul lavoro e sull’impresa nei limiti del possibile”.