Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Pdl: Alfano e Fitto si preparano al redde rationem

Pdl: Alfano e Fitto si preparano al redde rationem

Alfano e Fitto

 

A tre giorni di distanza dal Consiglio nazionale che dovrebbe mandare in cantina il Pdl per riabilitare Forza Italia, il clima all’interno del partito sembra farsi sempre più rovente.

Interpellato stamattina nel corso di una trasmissione televisiva, l’ex segretario del Pdl, Angelino Alfano, ha tentato di abbassare i toni: “Sappiamo benissimo quanto il presidente Berlusconi abbia voluto questo passaggio dal Pdl a Forza Italia quindi – ha dichiarato – non è interesse di alcuno andare lì (al Consiglio nazionale, ndr) a rovinare la festa. Confidiamo che ci siano le condizioni per andare insieme a fare una scelta unitaria e condivisa attorno a Berlusconi”.

E sul paragone con Gianfranco Fini scomodato qualche giorno fa dallo stesso Cavaliere: “Noi siamo tutti frutti o rami dell’albero berlusconiano – ha spiegato il vicepremier – Non accettiamo paragoni che non ci appartengono per storia, biografia e anche per rapporto con Berlusconi, perché con lui – ha assicurato Alfano – abbiamo un rapporto di grande affetto e un vincolo non paragonabile a quello di altri”.

A fargli da controcanto – come ormai da abitudine – il capo dei “lealisti”, Raffaele Fitto“Il tempo delle ipocrisie, delle parole dolci verso Silvio Berlusconi ma degli atti ostili nei suoi confronti deve finire – ha scritto secco in una nota – altrimenti il rischio non è che si voglia ‘guastare la festa’ al presidente Berlusconi, ma che si voglia ‘fargli la festa’”.