Probabili formazioni Italia-Germania: con Balotelli c’è Osvaldo

con_Balotelli_ce_OsvaldoProbabili formazioni Italia-Germania – Dalla “partita del secolo” del 1970 alla semifinale dell’ultimo Europeo, passando per la finalissma del Mundial ’82 e il colpo dei Lippi-boys a Dortmund nel 2006, quella tra Italia e Germania è diventata nel tempo una delle sfide più affascinanti e divertenti (soprattutto per noi, che negli appuntamenti ufficiali non abbiamo mai perso) del calcio internazionale. L’ennesimo episodio della saga andrà in scena questa sera a San Siro: approfittando dello stop imposto dai play-off Mondiali, gli azzurri affronteranno i tedeschi nella terzultima amichevole di avvicinamento al Brasile (lunedì contro la Nigeria e il prossimo 5 marzo in Spagna gli ultimi due). Fischio d’inizio venerdì 15 novembre 2013 alle ore 20.45, arbitro Olegário Benquerença (Por). Diretta tv su Rai 1.

De Rossi in panchina – La coppia d’attacco Balotelli-Rossi, designata da Prandelli a guidare l’Italia in Brasile, è stata divisa dalla tonsillite di Pepito: questa sera accanto a SuperMario spunterà la sagoma di Osvaldo. In mezzo al campo l’acciaccato è invece De Rossi, che si accomoderà in panchina con l’alluce destro ammaccato: Marchisio ne approfitterà per accompagnare Pirlo e Thiago Motta in mezzo al campo, con Montolivo qualche metro più avanti ma pronto a scambiare la posizione con i tre mediani. Senza l’infortunato Chiellini, rimasto a Torino, la coppia centrale davanti a Buffon sarà formata dagli altri juventini Barzagli e Bonucci: a destra andrà Abate, dalla parte opposta il riesumato Criscito. Italia (4-3-1-2): Buffon; Abate, Barzagli, Bonucci, Criscito; Marchisio, Pirlo, Thiago Motta; Montolivo; Osvaldo, Balotelli. A disposizione: Sirigu, Marchetti, Maggio, Pasqual, Ranocchia, Ogbonna, Candreva, Florenzi, De Rossi, Giaccherini, Diamanti, Parolo, Poli, Gilardino, Insigne, Cerci. All. Prandelli.

Ozil in dubbioLöw sarà costretto ad affrontare il “derby d’Europa” con una formazione priva di diversi pezzi da novanta, specie là davanti. Oltre al lungodegente Mario Gomez mancherà l’altro “italiano” Klose: il commissario tecnico tedesco sopperirà all’assenza di prime punte schierando un attacco ricco di fantasia, ma con Müller, Kroos, Reus e Götze tutti insieme appassionatamente. Se Ozil, non al meglio, dovesse recuperare, Kroos arretrerebbe in mediana accanto a Khedira: viceversa, spazio per Lars Bender. Senza Mertesacker, al centro della difesa si piazzeranno Jerome Boateng e Hummels: a sinistra il ballottaggio è tra Jansen e Schmelzer. Germania (4-2-3-1): Neuer; Lahm, J. Boateng, Hummels, Jansen; Khedira, L. Bender; Müller, Kroos, Reus; Götze. A disposizione: Adler, Weidenfeller, Schmelzer, Höwedes, Westermann, Özil, S. Bender, Sam, Schürrle, M. Kruse. All. Löw.