Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Forza Italia: Berlusconi boccia la manovra

Forza Italia: Berlusconi boccia la manovra

Silvio Berlusconi

 

Rientrato ieri a Roma, Silvio Berlusconi ha preferito incontrare i suoi nella sede ufficiale del partito. Il leader di Forza Italia avrebbe rimarcato il suo scarso apprezzamento per la legge di Stabilità lamentandone il carico di tasse invise agli elettori. Da qui l’orientamento (ancora tutto da confermare) di votare contro la manovra, avviandosi così speditamente sulla via dell’opposizione all’azione di governo.

Ma nel corso dell’incontro di ieri si sarebbe parlato anche di altro. Dopo la scissione degli “alfaniani”, a cui ha aderito anche Renato Schifani, il posto di capogruppo al Senato è rimasto vacante. La “strana idea” di molti fedelissimi del Cavaliere sarebbe quella di destinare allo stesso Berlusconi il delicato incarico, così da rendere ancora più eclatante – agli occhi dell’opinione pubblica – l’eventuale estromissione dell’ex premier dal Parlamento.

Una possibilità ancora al vaglio dei “berlusconiani”, che starebbero prendendo in considerazione anche altre nomination come quelle di Paolo Romani e Altero Matteoli e di Elisabetta Alberti Casellati e Annamaria Bernini per le “quote rosa”.

Intanto in una nota diffusa ieri, il leader di Forza Italia ha precisato che non parteciperà a nessun evento organizzato dal nuovo movimento “scissionista” capeggiato da Angelino Alfano. “La notizia, apparsa su alcuni organi di stampa, di una possibile presenza del presidente Silvio Berlusconi alla convention di Ncd prevista nelle prossime settimane – si legge nel comunicato – è destituita di fondamento. Spiace che si utilizzino metodi scorretti per far circolare informazioni fittizie volte solo a creare inutili confusioni“. Come dire: le strade intraprese sono diverse ed è necessario – ovvero utile elettoralmente – che vengano percepite come tali.