Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Grillo a Letta: Non puoi privatizzare, non ti ha eletto nessuno

Grillo a Letta: Non puoi privatizzare, non ti ha eletto nessuno

Beppe Grillo

 

Da cinque giorni la città di Genova è paralizzata per uno sciopero indetto dai lavoratori dell’Amt, l’azienda dei trasporti pubblici cittadini. Il motivo? L’ipotesi di privatizzazione avanzata dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Marco Doria, che vorrebbe far fronte ai debiti contratti dalla società cedendone alcune quote.

A dare man forte ai lavoratori è stato il genovese Beppe Grillo, che è sceso ieri in piazza per perorare la loro causa. “Quello che ho visto – ha riportato sul suo blog – non è solo uno sciopero, ma uno scontro di due mondi. Da una parte chi vuole privatizzare, dall’altra noi – ha enfatizzato il “megafono” del M5S – che vogliamo salvaguardare il bene comune dei cittadini”. “Questa è una battaglia epocale che parte ora da Genova e si diffonderà a macchia d’olio – ha vaticinato l’ex comico – Sento che ci siamo”.

La situazione di Genova ha fornito al blogger il pretesto ideale per dire la sua sulle privatizzazioni annunciate (con grande auto-compiacimento) dal presidente del Consiglio. Letta non può vendere nulla, non è stato eletto da nessuno e non può vendere cose che non gli appartengono – ha tagliato corto Beppe Grillo – Le aziende pubbliche appartengono ai cittadini italiani. Loro privatizzano e gli stranieri vengono e si comprano tutto: le ferrovie, i porti. Abbiamo dato via l’alimentare, la chimica, le telecomunicazioni, l’energia, l’acqua, il gas – ha denunciato il genovese – Noi abbiamo una visione opposta, quella dei cittadini che vogliono salvare i beni comuni e i servizi pubblici”.