Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Catania, occupato l’ex Collegio dei Gesuiti, dal 2009 abbandonato dalla Regione

Catania, occupato l’ex Collegio dei Gesuiti, dal 2009 abbandonato dalla Regione

Catania, città tendenzialmente reazionaria e nota non certo per la presenza di spazi occupati, diventa protagonista della riappropriazione di uno spazio lasciato alla totale incuria: si tratta dell’ex Collegio dei Gesuiti, sito nei pressi di via Crociferi e parte del centro storico della città (centro storico per altro dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco). Questo ex Collegio (che dà il nome allo spazio, chiamato ‘ExCollegio’ per l’appunto) è di proprietà della Regione Sicilia e dal 1968 al 2009 ha ospitato l’Istituto d’Arte: da allora, in seguito ad uno sfratto voluto dall’allora sovrintendente ai beni culturali Gesualdo Campo (poi condannato in via definitiva per danno erariale in seguito ad alcuni finanziamenti irregolari ad un ente di formazione), si è trasformato in uno – dei tantissimi – spazi pubblici lasciati alla totale incuria e all’abbandono coatto. Fino ad oggi.

E così, dopo le esperienze legate al CSOA Auro (tutt’ora occupato e sede di alcuni eventi – specialmente notturni – ma poco attivo da un punto di vista politico) e al CPO Experia (sgomberato nell’ottobre del 2009 per poi essere lasciato a se stesso), il capoluogo etneo può fregiarsi di un vero e proprio centro sociale che si prefigge (come dichiarato dagli occupanti, del Collettivo Aleph) di rappresentare “un nuovo spazio autogestito fuori dalle logiche del commercio, dove sia possibile esprimere il proprio bisogno di aggregazione, creatività e libertà tramite la condivisione di idee e sapere, senza l’oppressione della politica mangereccia dei palazzi”. I ragazzi del Collettivo Aleph ci riusciranno?