Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente Cina, conigli torturati in un video shock: H&M blocca la produzione dei...

Cina, conigli torturati in un video shock: H&M blocca la produzione dei capi in angora

Cina Conigli torturati H&M blocca produzione capi angoraIl colosso svedese H&M blocca la produzione in Cina dei capi in angora. Il motivo? Un video shock realizzato da un gruppo animalista che mostra i conigli torturti in un allevamento cinese. Le immagini non lasciano adito a dubbio alcuno: si vedono chiaramente gli animali sottoposti a trattamenti brutali per per poter prelevare dai piccoli corpi la morbida pelliccia. Il video ha fatto rapidamente il giro del web giungendo agli occhi dei vertici dell’azienda Hennes & Mauritz, il più grande marchio di “moda democratica”, che immediatamente ha deciso di bloccare la produzione degli indumenti realizzati in pelo d’ angora.

Camilla Emilsson Falk, portavoce e capo Media Relations di H&M, ha sottolineato come il brand sia da sempre attento al rispetto delle regole. “Dobbiamo controllare che i nostri produttori siano conformi ai nostri standard“, ha dichiarato in proposito. Come testimoniato dalle immagini rubate dagli animalisti, la metodologia adoperata dall’allevamento in questione sembra molto lontano dalla nozione di “conformità” richiesta dalla casa di moda che si è vista così obbligata a fermare la catena produttiva. In tal senso H&M sembra aver fatto da apripista: anche i brand MQ e Gina Tricot, i cui capi d’abbigliamento in angora sono stati finora realizzati nel paese del Sol Levante, sono pronti ad allinearsi alle posizioni prese dal colosso svedese.