Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Sciopero Movimento dei Forconi 8 – 9 dicembre 2013: l’inizio della fine....

Sciopero Movimento dei Forconi 8 – 9 dicembre 2013: l’inizio della fine. O no?

L’8 dicembre 2013 non è solo il giorno dell’Immacolata e il giorno delle Primarie del PD (oltre che il day after delle Primarie della Lega, che hanno visto Salvini imporsi nettamente su Bossi): dalle 22 dell’8 dicembre 2013 è (o sarebbe dovuto essere: vedremo quale sarà la forma verbale da utilizzare soltanto stasera) il giorno dello sciopero del ‘Movimento dei forconi’ e, in assoluto, di una grossa galassia formata da imprenditori e lavoratori, pronti a far sentire la propria voce contro la classe dirigente tricolore.

Sarebbe dovuto essere “l’inizio della fine”, secondo quanto dichiarato dagli organizzatori della manifestazione (una manifestazione decisamente trasversale: che coinvolge tutta l’Italia, unendo tanto gli imprenditori del nordest quanto gli agricoltori – i forconi, per l’appunto – siciliani). Per certo, almeno questo proposito ‘bellicoso’ dovrebbe essere stato accantonato: la protesta di farà, ma in maniera decisamente più soft.

E’ infatti giunta dal Garante per gli scioperi un avviso ben chiaro per gli autotrasportatori (che già nel 2012 riuscirono – a gennaio – a paralizzare il Paese, con importanti blocchi stradali): “Qualora si dovessero verificare violazioni della legge nel fermo dell’autotrasporto, confermato da alcune sigle del settore, non esiteremo ad applicare le sanzioni”. Insomma, lo sciopero potrà essere fatto ma “senza blocchi stradali”.

E così, al proposito, è arrivata la presa di posizione di Mariano Ferro, leader del movimento in Sicilia, riportata da Repubblica.it: “Non faremo blocchi, ma solo sciopero. In Sicilia non attueranno presidi stabili, ma terremo incontri pubblici e volantinaggi nelle piazze e per le strade”. Incontri pubblici e volantinaggi che partiranno già a partire da stasera (da Siracusa).

Ma sarà vero? Si passerà da ‘l’inizio della fine’ (che sarebbe dovuto proseguire fino alle dimissioni in blocco del Parlamento) ad un semplice volantinaggio? A giudicare da queste ultime parole, i propositi della vigilia sembrano ben mitigati; ma leggendo il volantino distribuito fino a un paio di giorni fa (che accompagna quest’articolo), non si direbbe proprio…