Probabili formazioni Milan-Ajax: El Shaarawy e Muntari dal 1′

probabili formazioni MilanProbabili formazioni Milan-Ajax – El Shaarawy e Muntari tornano titolari, così come De Sciglio: queste le principali novità di Milan-Ajax, match valido per la 6^ giornata del girone H di Champions League. Una partita che vale tanto, per tanti motivi: in primis, dal punto di vista sportivo, uscire a questo punto dalla più importante coppa europea sarebbe un colpo che a livello psicologico peserebbe tantissimo; in secondo luogo, Allegri sa che dal questa gara dipende la sua permanenza sulla panchina rossonera; infine, cosa non trascurabile, a livello economico un’eliminazione anticipata costerebbe, in termini di introiti mancati, diversi milioni di euro. Il Milan ha il vantaggio di poter giocare per due risultati su tre, ma fondamentale sarà l’atteggiamento: se verrà ripetuta la prestazione di Livorno, questa volta, il pareggio non arriverà e l’Ajax avrà meritato di passare. Fischio d’inizio questa sera alle ore 20.45, arbitra l’inglese Howard Webb. Diretta tv su Italia 1, Sky Calcio 1, Sky Sport 1 e Premium Calcio.

Milan – Per questo importantissimo appuntamento, Allegri ritrova dal primo minuto tre elementi che quest’anno non hanno potuto dare un grande conributo a causa degli infortuni: El Shaarawy, dopo la non brillantissima parentesi dell’Armando Picchi, torna titolare nel tridente offensivo assieme a Balotelli e Kakà. Rientro anche per Sulley Muntari, convocato e probabile interno sinistro in un centrocampo che vede già sicuri di un posto De Jong e Montolivo. In difesa, sulla corsia destra, troviamo De Sciglio, mentre a sinistra ci sarà Constant. Ecco la probabile formazione: (4-3-3) Abbiati; De Sciglio, Bonera, Zapata, Constant; Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà, El Shaarawy, Balotelli. A disposizione: Coppola, Mexes, Emanuelson, Poli, Nocerino, Matri, Pazzini. All.: Allegri.

Ajax – Prima della partita col Barcellona, De Boer non pensava di poter arrivare a giocarsi il passaggio del turno a San Siro. Dopo aver battuto i blaugrana, però, tutto diventa possibile e, a dirla tutta, rispetto ai rossoneri, i lanceri hanno il vantaggio di non avere grandi pressioni: vengono a Milano con un unico risultato possibile, è vero, ma nessuno si aspetta che si qualifichino. Il tecnico olandese proporrà il suo consueto 4-3-3, ben conscio che se i suoi riusciranno a dare ritmo alla manovra e ad essere aggressivi, tutto potrà accadere. Ecco la probabile formazione: (4-3-3) Veermer; Van Rhijn, Van der Horn, Moisander, Blind; Serero, Poulsen, Klassen; Schone, Hoesen, Fischer. A disposizione: Cillessen, Denswil, Ligeon, Lobotka, Andersen, Sigthorsson, Bojan. All.: De Boer.