Probabili formazioni Torino-Chievo: Basha dal 1′, riecco Dramé

basha_dal_1Probabili formazioni Torino-Chievo – Il recente ko interno del Chievo contro la Sampdoria non inganni: all’Olimpico di Torino la 17^ giornata metterà di fronte due delle squadre più in forma della Serie A. Dimenticato qualche alto e basso di troppo, nell’ultimo mese il Toro ha iniziato a volare, mettendo insieme 10 punti in quattro partite: l’attuale settimo posto in classifica, agganciato con l’1-0 sulla Lazio e conservato sbancando Udine, è il miglior piazzamento raggiunto dai granata negli ultimi 19 anni. Meno esaltante la situazione dei clivensi, a +2 sulla zona retrocessione, ma a Verona l’ottimismo non manca: l’ex Corini è sfavorito dal pronostico, ma dal suo ritorno ha vinto tre gare su quattro. Fischio d’inizio domenica 22 dicembre 2013 alle ore 15.00, arbitro Andrea De Marco di Chiavari. Diretta tv su Sky Calcio 6 e Premium Calcio 5.

El Kaddouri ko – Pochi dubbi di formazione per Ventura. Il tecnico del Toro avrebbe voluto rilanciare El Kaddouri, che al Friuli era rimasto precauzionalmente in panchina, ma il belga-marocchino si è fermato di nuovo causa lesione al retto femorale destro e ne avrà per 3-4 settimane: quasi certa, quindi, la conferma del 3-5-2. Senza Farnerud, squalificato, dovrebbero essere Brighi e Basha ad affiancare Vives in mezzo al campo: l’alternativa è Bellomo. D’Ambrosio è guarito, ma non è stato convocato per i problemi legati al contratto: a sinistra andrà Pasquale. In difesa dovrebbe esserci ancora spazio per Maksimovic: difficile che Rodriguez, mai in campo negli ultimi due mesi e mezzo, venga riproposto dal 1′. Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Basha, Vives, Brighi, Pasquale; Cerci, Immobile. A disposizione: L. Gomis, Berni, Rodriguez, Scaglia, S. Masiello, Gazzi, Bellomo, Meggiorini, Barreto. All. Ventura. Squalificati: Gillet (fino al 1/2/2017), Farnerud (1). Indisponibili: Larrondo, Bovo, El Kaddouri.

Cesar squalificato – La sconfitta con la Sampdoria non cambierà i piani di Corini, intenzionato a proseguire sulla strada tattica dell’ultimo mese. Avanti con Thereau punto di riferimento avanzato, quindi, con due esterni pronti a dargli una mano: uno verrà fuori dal ballottaggio tra Sestu e Paloschi, l’altro dovrebbe essere ancora Estigarribia, favorito su Lazarevic. Al centro della difesa mancherà Cesar, appiedato dal Giudice Sportivo: accanto a Dainelli dovrebbe spuntare la sagoma di Papp, in vantaggio su Bernardini. Scontato il turno di squalifica, Dramé riprenderà il proprio posto sulla corsia mancina: Frey, che domenica scorsa si era mosso da quella parte, è pronto a tornare sull’out di destra. Chievo (4-3-3): Puggioni; Frey, Dainelli, Papp, Dramé; Radovanovic, L. Rigoni, Hetemaj; Estigarribia, Thereau, Sestu. A disposizione: Silvestri, Squizzi, Bernardini, Sardo, Pamic, Bentivoglio, Improta, Acosty, Lazarevic, Paloschi, Ardemagni, Pellissier. All. Corini. Squalificati: Cesar (1). Indisponibili: Calello, Claiton.