Serie A, Parola di Tifoso: Roma-Catania 4-0, ma adesso vogliamo il vero Catania

Non era sicuramente a Roma che il Catania doveva far punti ma perdere cosi, con 4 goal subiti è altrettanto inaccettabile. Il Catania che si è visto a Roma (e non solo, in questo anno) non è il vero gruppo degli anni passati: si potrebbe parlare male di tutta la squadra, dal Presidente, che speriamo a Gennaio si riscatti, a De Canio che invece di motivare la squadra guarda la partita con le mani in tasca. Ci dispiace dirlo ma al Catania serve un motivatore.

Frison ha fatto una papera sul secondo goal ma grazie a lui la partita non è finita 7-0 ; la difesa è stata inguardabile (da Peruzzi, troppo falloso, a Legrottaglie che ha commesso 2 falli in aria da rigore inutili ed è stato graziato dall’arbitro). A centrocampo Guarente è ritornato quello di sempre (inguardabile anche lui), con Izco e Plasil che sono gli unici che danno veramente l’anima per questa squadra. L’attacco, se si può definire tale, è di una incapacità realizzativa unica: Leto non va oltre i soliti giochetti ed è molto lento, Castro ormai si è perso e Barrientos pare abbia esaurito la vena da regista.

A Gennaio servono rinforzi urgenti: serve un regista e non c’è bisogno di andare in Argentina (servono giocatori che conoscono già il calcio italiano, come Saponara o D’Agostino) e serve un Attaccante, anche perché neanche Bergessio è riuscito a mettere la sua impronta sulla partita con la Roma; in giro ci sono alla portata del Catania Michele Paolucci (l’ex), Acquafresca, Ardemagni, Calaiò, Palladino, Floccari…

Le possibilità di salvezza ci sono e noi ci crediamo: chiediamo solo che anche voi ci crediate!!!

Buone feste da Michele Granata e Claudio Caltabiano per Calcio Catania Spa