Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Governo Letta: maggioranza discute su agenda 2014

CONDIVIDI

Italy's Prime Minister Letta listens to a reporter's questions during a joint news conference with Gurria, secretary-general of the Organisation for Economic Co-operation and Development (OECD)  at Chigi Palace in Rome

 

Giornate intense aspettano il presidente del Consiglio, Enrico Letta, che da oggi darà il via alle consultazioni con i partiti della maggioranza. Con il 2013 ormai alle spalle, il premier dovrà onorare adesso la promessa fatta agli italiani, ai quali ha ripetutamente annunciato che il nuovo anno avrebbe portato con sé la ripresa economica e sociale.

Per rinsaldare quel contratto di governo che sembra farsi sempre più precario, Letta dovrà parlare con i dirigenti dei partiti che sostengono il suo governo, ai quali chiederà di collaborare per scrivere insieme la cosiddetta “agenda 2014”. Un’impresa per nulla facile, dal momento che la sintesi dovrà avvenire tra partiti che, pur condividendo un’impostazione moderata di base, hanno spesso manifestato marcate divergenze.

Le questioni prioritarie restano il lavoro, l’economia e le riforme. Sul primo punto, il “Job act” prospettato da Matteo Renzi potrebbe rappresentare la base di partenza per avviare le discussioni all’interno della maggioranza, ma sugli altri due punti i “negoziati” potrebbero arenarsi molto presto. Soprattutto per quanto riguarda il nodo dei nodi, quella riforma elettorale che il presidente del Consiglio ha promesso di scogliere entro la fine di gennaio. Il Pd di Renzi continua a ribadire l’opportunità di coinvolgere quante più forze politiche possibile, aprendo in primis al partito di Silvio Berlusconi.

Un futuribile asse (quello tra Pd e Fi) che impensierisce il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano, che continua a predicare la necessità di garantire la stabilità di governo e intravede nella possibile intesa tra democratici e forzisti (limitatamente alla questione elettorale) il rischio di ritornare a votare già nella prossima primavera. Dal canto suo, Scelta Civica ha presentato al premier Letta un documento nel quale ha messo nero su bianco le sue proposte di riforma sui temi al centro dell'”agenda di 2014″. Una piattaforma di discussione (incardinata su liberalizzazioni, dismissioni e riduzione della pressione fiscale) che non mancherà di creare nuovi scossoni a Palazzo Chigi.

 

 

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore